Olimpiadi, Magi: Bene Sassoli, Pd presenti delibera per Referendum. M5a la appoggi dimostrando di essere davvero movimento per la partecipazione

Dichiarazione di Riccardo Magi, segretario di Radicali Italiani, e di Alessandro Capriccioli, segretario di Radicali Roma

 
Si allarga nel Pd il fronte di chi ora chiede che a decidere sulla candidatura olimpica siano i cittadini con un referendum. Una proposta che, come è noto, noi Radicali abbiamo lanciato a gennaio portando avanti nei mesi scorsi la raccolta firme in totale solitudine, per di più fronteggiando il boicottaggio messo in atto con ogni mezzo dal Coni, che pure in queste ore sembra aver aperto all’ipotesi referendaria, e il rifiuto della sindaca Raggi di assumere i provvedimenti necessari a favorire la partecipazione popolare, come pure lo statuto comunale le chiede di fare. 
Al di là delle convenienze politiche del momento, il referendum resta l’unica strada per garantire un dibattito pubblico e trasparente sul merito del progetto e sulla sua eredità – la cosiddetta legacy – per Roma.
Dunque non possiamo che accogliere con favore l’apertura dei democratici, da Di Bartolomei a Sassoli, ma perché non cada nel vuoto c’è solo la strada che abbiamo già indicato: i consiglieri Pd presentino una delibera per chiedere un referendum e chiedano agli altri gruppi, e in particolare quello del M5S, di votarla per consentire una partecipazione reale e concreta dei romani alle decisioni dell’amministrazione. 
Ricordiamo che i consiglieri grillini si sono astenuti sulla mozione Fassina, che pure chiedeva un referendum, perché era già in corso la nostra raccolta firme. Ora che è sospesa, non avrebbero più alibi: il loro no sarebbe una sconfessione chiara e netta dei principi di un Movimento che afferma di essere nato “da” e “per” la partecipazione dei cittadini.   

© 2016 Partito Radicale. Tutti i diritti riservati

Tag:,

POST COLLEGATI

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA