Regeni, Radicali Italiani aderisce a giornata mobilitazione: “Tenere alta attenzione”

Radicali Italiani aderisce alla giornata di mobilitazione #365giornisenzaGiulio del 25 gennaio promossa da Amnesty International per chiedere verità sulla morte di Giulio Regeni a un anno dalla sua scomparsa.

“Ringraziamo Amnesty International e tutti coloro che durante quest’anno si sono battuti, accanto alla famiglia, perché sul brutale assassinio del ricercatore italiano non calasse il silenzio. Tenere alta l’attenzione dell’opinione pubblica è fondamentale per fare piena luce sulla morte di Giulio. Come Radicali ci uniamo quindi all’appello lanciato da Amnesty ai media e chiediamo alle autorità italiane fare tutto il possibile perché le indagini siano svolte con l’obiettivo di arrivare alla verità e ottenere giustizia. La vicenda di Giulio Regeni, torturato fino alla morte, impone alle nostre istituzioni un esame di coscienza visto che, a quasi 30 anni, dalla ratifica della Convenzione delle Nazioni Unite, il reato di tortura ancora non è stato inserito nella legislazione italiana. Un vulnus che compromette la credibilità del nostro paese agli occhi della comunità internazionale, nonché rispetto al dettato costituzionale”.

Riccardo Magi, segretario di Radicali Italiani

L’appuntamento principale è previsto all’Università La Sapienza di Roma. La manifestazione si terrà negli spazi esterni alle spalle del Rettorato (o in caso di maltempo nell’aula T1 della facoltà di Giurisprudenza, piazzale Aldo Moro 5) e si aprirà alle 12,30.

POST COLLEGATI

#LiberidalDebito
#SeiRadicale
#RadicalCannabisClub
#EroStraniero
#Parliamone!
#PiùEuropa

Mettiti in contatto con noi

 
Avendo letto l'informativa sul trattamento dei dati personali

DIFFONDI LA CAMPAGNA