Elezioni, Magi (+Europa): Pd proponga riforma uninominale per rigenerare classe politica

“L’appello del presidente della Repubblica al senso di responsabilità delle forze politiche e a collocare al centro “l’interesse del Paese e dei cittadini”, riguarda certo in primo luogo la necessaria stabilità dei prossimi mesi di legislatura. Ma la stabilità determinante per il ruolo dell’Italia nello scenario globale, per le famiglie, gli investitori, riguarda non solo i prossimi mesi ma i prossimi anni.

Perseguire l’interesse del Paese significa riuscire a conciliare l’approdo a un sistema politico stabile, in cui chi governa possa affermare per cinque anni la propria linea e poi essere giudicato dai cittadini, con una necessaria ‘rigenerazione politica’, invocata dagli elettori il 4 marzo.

Per questa rigenerazione, evocata oggi anche da Zingaretti, più che le alleanze e un ritorno all’Ulivo, sono centrali le regole di selezione e dunque la riforma elettorale. La strada migliore è mettere al centro la persona candidata – con la sua storia e le sue proposte – e il territorio, attraverso i collegi uninominali.

A proporre una nuova legge elettorale pienamente maggioritaria e uninominale, che l’Italia non ha mai davvero conosciuto, dovrebbe essere proprio il Pd, oggi partito di minoranza, dimostrando così di avere fiducia nella propria rigenerazione. E di voler gettare le basi per la ricostruzione del fronte riformatore, europeista, uscito drammaticamente sconfitto dalle urne.”, lo dichiara in una nota il segretario di Radicali Italiani Riccardo Magi, promotore di +Europa eletto alla Camera dei deputati.

Tag:

POST COLLEGATI

#LiberidalDebito
#SostieniciNelTempo
#RadicalCannabisClub
#EroStraniero
#Parliamone!
#PiùEuropa

Mettiti in contatto con noi

 
Avendo letto l'informativa sul trattamento dei dati personali

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi aggiornamenti su campagne, iniziative, eventi

DIFFONDI LA CAMPAGNA