Novara Pride, Radicali: “Presenti per difendere conquiste e andare oltre”

Novara Pride. Radicali: Sabato saremo presenti al primo Pride cittadino per difendere le conquiste e andare oltre, contro i silenzi del “Contratto” di Governo, le chiusure ipocrite del Sindaco e la persistente discriminazione strisciante, soprattutto nella provincia profonda.

I militanti di Radicali Italiani e dell’Associazione radicale Adelaide Aglietta parteciperanno con striscione e bandiere al primo Pride di Novara, il cui Sindaco ha negato il patrocinio, sabato 26 maggio (partenza da Piazza Garibaldi, fronte stazione, alle ore 15:00). Saranno presenti, assieme ai coordinatori dell’Associazione Aglietta (Igor Boni, Miruna Brocco e Daniele Degiorgis), anche Silvja Manzi (tesoriere nazionale di Radicali Italiani) e Nathalie Pisano (giunta Ass. Aglietta), che hanno dichiarato:

«Saremo al Pride per affermare che si deve andare oltre la “legge Cirinnà”, per ottenere il matrimonio egualitario e il pieno accesso a tutti gli istituti vigenti nel diritto di famiglia e delle persone, compreso il pieno riconoscimento dell’omogenitorialità; fino al diritto all’autodeterminazione, all’integrità fisica e alla salute delle persone trans e intersex.

Occorre affermarlo con maggior forza oggi che il sedicente “Contratto” fra Di Maio e Salvini, posto a fondamento del nascente Governo, non contiene una sola parola sui diritti LGBTI.

E occorre affermarlo, sabato, con maggior forza in una città il cui sindaco leghista ha etichettato il Pride come “folklore controproducente”. Era molto meno ipocrita Umberto Bossi quando apostrofava Marco Pannella con un secco “Meglio Milosevic che Culosevic!”.

Sono tanti, soprattutto nella provincia profonda, a pensarla ancora come Bossi (magari sostituendo Putin a Milosevic). E la discriminazione contro il “diverso”, chiunque sia, esiste ancora, a Novara, in provincia, ovunque.
Il Pride serve a ricordarlo a tutti, anche al sindaco Alessandro Canelli.»

25 maggio 2018

Tag:

POST COLLEGATI

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA