Gay pride: Fondamentale esserci, soprattutto in questo momento. Magi e Capriccioli, come rappresentanti istituzioni, domani in testa al corteo

“Già da qualche anno, in tutta Europa, stiamo vivendo una fase storica in cui i diritti delle persone sono concretamente minacciati da una crescente deriva illiberale e reazionaria. In particolare, il nostro paese attraversa una fase nella quale alcune delle più importanti conquiste civili, guadagnate attraverso anni di lotte, vengono messe esplicitamente in discussione non da qualche pittoresco gruppo estremista, ma da chi è attualmente al governo del paese”. Così in una nota Riccardo Magi, segretario nazionale di Radicali Italiani e deputato di +Europa, e Alessandro Capriccioli, segretario di Radicali Roma e consigliere regionale di +Europa.

“Per questo”, proseguono, “Radicali Italiani e Radicali Roma aderiranno al Gay Pride di domani con convinzione ancora maggiore rispetto agli anni passati: perché di fronte all’impressionante regressione che stiamo vivendo, che interessa anche e soprattutto la politica, è necessario ribadire con forza che sui diritti delle persone LGBT non soltanto non è ammissibile arretrare, ma si può e si deve -proprio in un momento come questo- rilanciare senza riserve.

Per ribadire tutto questo, come deputato e come consigliere regionale e perciò nella nostra veste istituzionale, domani saremo in testa al corteo. Non si può consentire che sui diritti si torni indietro: e annunciamo sin d’ora che siamo pronti ad adottare ogni strumento di lotta nonviolenta, come dirigenti politici e come rappresentanti delle istituzioni, per evitare che ciò accada”, concludono.

8 giugno 2018

#LiberidalDebito
#SeiRadicale
#RadicalCannabisClub
#EroStraniero
#Parliamone!
#PiùEuropa

Mettiti in contatto con noi

 
Avendo letto l'informativa sul trattamento dei dati personali

DIFFONDI LA CAMPAGNA