Soldo: quando il governo si occuperà dell’allarme eroina e quando convocherà Conferenza nazionale su droghe?

Le sostanze stupefacenti messe a disposizione dal mercato criminale sono sempre più numerose e sempre meno care e sono disponibili dappertutto, a qualunque ora del giorno e della notte.

Antonella Soldo, tesoriera Radicali italiani: “il ministro della Salute, Giulia Grillo ha pubblicato sul sito del Ministero le “priorità politiche per l’anno 2019”. Su 37 pagine del documento, undici righe sono intitolate al “settore delle sostanze stupefacenti e psicotrope e precursori di droghe”, ma, in realtà, trattano solamente della cannabis terapeutica.

In particolare, si ribadisce “l’impegno nel dare attuazione a quanto previsto dall’art. 18 quater del decreto legge 148/17, trasformato in legge 172/17, per incrementare la coltivazione e la produzione di Cannabis ad uso medico”. Bene. Ma il problema è che le politiche sulle sostanze stupefacenti non possono essere ridotte alla cannabis terapeutica. La Relazione annuale sulle tossicodipendenze, presentata in Parlamento lo scorso 14 settembre, evidenzia l’aumento delle morti per overdose da eroina di strada, dopo un decennio di calo costante.

Le sostanze stupefacenti messe a disposizione dal mercato criminale sono sempre più numerose e sempre meno care e sono disponibili dappertutto, a qualunque ora del giorno e della notte. Il governo per affrontare questa situazione, dovrebbe – tanto per cominciare – convocare una conferenza nazionale sui problemi connessi con la diffusione delle sostanze stupefacenti e psicotrope, come previsto dalla legge. La legge dice che va convocata ogni tre anni, ma l’ultima conferenza nazionale si è tenuta nel 2009.
Per quanto ancora pensano di poter fare finta di nulla?

Tag:

POST COLLEGATI

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA