Italia e Cina, fra Washington e Bruxelles

L’arrivo in Italia del Presidente della Repubblica Popolare Cinese Xi Jimping e la sottoscrizione del Memorandum Italia-Cina per la Nuova Via della Seta arriva in un momento estremamente particolare per l’Italia, l’Europa e gli Usa.

Fra lo scetticismo, poco credibile, di Bruxelles ed il forte disappunto di Washington l’Italia sarebbe il primo paese G7, ed il primo grande paese europeo a sottoscrivere questo tipo di documenti, la Cina da alcuni anni non è più la fabbrica a basso valore aggiunto del mondo ma proprio attraverso la Nuova Via della Seta ha lanciato una strategia che la proietta verso una indiscussa leadership, almeno in campo in campo commerciale.

Il mediterraneo torna ad avere così un ruolo centrale nei commerci internazionali, ma a quale costo, vista la dubbia fedeltà atlantica dell’esecutivo giallo verde?

Ne parleremo con:

Benedetto Della Vedova segretario di +Europa ed ex Sottosegretario agli Esteri;

Marco Marazzi Avvocato, esperto di mercati asiatici, presidente Easternational;

Francesco Galtieri Consulente per le Nazioni Unite e membro di Direzione di Radicali Italiani e di +Europa.

Modera il dibattito Gionny D’Anna membro di Direzione di Radicali Italiani

POST COLLEGATI

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA