Rifiuti: “Scontro tra Salvini e Costa surreale”

Il dibattito tra il Ministro Salvini e il Ministro Costa è surreale: il primo continua a dire che servono gli inceneritori senza mai chiedere al suo Governo di applicare quanto stabilito dall’art. 35 dello “Sblocca Italia”; mentre il secondo si nasconde dietro un no ideologico senza muovere un dito per la riconversione degli attuali impianti intermedi che lavorano l’indifferenziato”, lo dichiara Massimiliano Iervolino, membro della Direzione nazionale di Radicali italiani.

“La questione è molto semplice: se continui ad usare degli impianti di trattamento meccanico biologico che, tra le altre cose, producono combustibile da rifiuti, allora servono gli inceneritori; se invece, nell’ottica dell’economia circolare, prevedi, anche attraverso degli incentivi, il riammodernamento e la riconversione degli impianti esistenti al fine di recuperare materia, allora altri inceneritori non servono. La cosa più grave è quello che fa questo Governo: resta nel mezzo, senza fare né l’una né l’altra cosa.”, conclude Iervolino.

Tag:

POST COLLEGATI

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA