Droga: Salvini punta a consumatori non a trafficanti. Il 14 maggio a Torino festa antiproibizionista

Firma ora il nostro appello per la legalizzazione della cannabis!


“Salvini vuole fare una guerra alla droga. Bene: contro i grandi narcotrafficanti? Contro la camorra, la ndrangheta, la mafia? Macché.

Dopo aver mandato migliaia di agenti in pochi mesi a cercare nelle scuole qualche grammo qua e là di cannabis, ora lancia la sua offensiva contro i negozi di cannabis light. Il ministro dell’Interno segue il copione per cui il proibizionismo punta al basso: ai consumatori. E lascia liberi i grandi trafficanti”, lo dichiarano in una nota la Segretaria di Radicali Italiani Silvja Manzi, candidata capolista di +Europa alle elezioni europee, e la Tesoriera di Radicali Italiani Antonella Soldo.

“I negozi di cannabis light sono esercizi commerciali legali, che pagano le tasse e danno lavoro ormai a migliaia di persone nel nostro paese”, proseguono. “Il Movimento 5 stelle e le opposizioni in Parlamento non si facciano trascinare anche su questo: si assumano la responsabilità di riaprire un dibattito serio e responsabile sulla legalizzazione della cannabis.

Infine, in merito alla possibilità di vietare tutte le feste sulla cannabis, rispondiamo con un invito: il prossimo 14 maggio a Torino (ore 20, via San Dalmazzo 9 bis) terremo una festa antiproibizionista con i candidati radicali nelle liste di +Europa alle elezioni europee e regionali del Piemonte”, annunciano Manzi e Soldo.

Roma, 8 maggio 2019

Tag:

POST COLLEGATI

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA