Sciopero della fame fino allo sbarco di tutti i 42 migranti

Dalla mezzanotte del 24 giugno, Igor Boni, della Direzione nazionale di Radicali Italiani, è in sciopero della fame ad oltranza, fino al ripristino della legalità, del diritto internazionale e dei diritti umani per i migranti “sequestrati” a bordo della Nave SeaWatch dal Governo italiano.

L’azione nonviolenta ha anche l’obiettivo di chiedere al Presidente Mattarella, Capo delle Forze Armate, di intervenire immediatamente per porre fine alle violazioni in atto.

Sostieni anche tu l’iniziativa di Igor e, se vuoi, annuncia la tua partecipazione allo sciopero della fame per un giorno o più.

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA