Incompatibilità Sindaco Cagliari. Radicali Italiani deposita ricorso

Manzi: Il Sindaco di Cagliari avrebbe dovuto dimettersi da consigliere regionale entro il 29 giugno. Il Presidente del Consiglio Regionale nomini finalmente la Giunta delle elezioni, a quattro mesi dal voto.

Questa mattina, la cittadina di Cagliari Laura Di Napoli (Comitato nazionale Radicali Italiani) ha depositato presso il Tribunale civile di Cagliari un ricorso (cosiddetta “azione popolare”) per fare decadere dalla carica di consigliere regionale l’attuale sindaco di Cagliari, Paolo Truzzu (Fratelli d’Italia).

Alle elezioni regionali del 24 febbraio 2019, Paolo Truzzu è stato eletto consigliere regionale della Sardegna (data proclamazione: 21 marzo 2019). Il 19 giugno 2019 Truzzu è stato proclamato sindaco di Cagliari. Le due cariche sono incompatibili sia ai sensi dello Statuto Speciale della Regione Sardegna (art. 17, comma 2) sia ai sensi della legge n. 154/1981, il cui art. 6, comma 4, così recita: “la cessazione dalle funzioni deve avere luogo entro dieci giorni dalla data in cui è venuta a concretizzarsi la causa di (…) incompatibilità”.

Quindi, Truzzu avrebbe dovuto dimettersi da una delle due cariche entro il 29 giugno 2019.

Silvja Manzi (segretaria di Radicali Italiani) e Laura Di Napoli (comitato nazionale di Radicali italiani):

“Paolo Truzzu inizia male il suo mandato di sindaco, fregandosene delle norme sia dello Statuto sardo sia dello Stato che in materia sono chiarissime, senza possibilità né di equivoci né di interpretazioni. Eppure, il partito di Truzzu ci impartisce ogni giorno lezioni di legalità e rispetto delle istituzioni. Non è servita neppure la figuraccia rimediata dal governatore Solinas, che si è dimesso da senatore il giorno dopo la presentazione in tribunale della nostra azione popolare.

Consultando il sito istituzionale del Comune di Cagliari, chiunque può verificare che il sindaco Truzzu ha iniziato il proprio mandato il 19 giugno scorso. Aveva ben dieci giorni di tempo per fare una cosa semplicissima: depositare le proprie dimissioni all’ufficio protocollo del Consiglio Regionale. Non solo non si è dimesso ma ieri ha partecipato alla seduta del Consiglio Regionale e continua a presiedere una delle Commissioni.

Infine, chiediamo al Presidente del Consiglio Regionale di nominare i componenti della Giunta delle Elezioni, prevista dagli articoli 16 e 17 del Regolamento del Consiglio Regionale. La Giunta ha il compito di verificare le condizioni di ineleggibilità e di incompatibilità dei consiglieri regionali. Sono passati oltre quattro mesi dalle elezioni regionali. Di fronte all’ignavia interessata del Palazzo, l’unico strumento a disposizione del cittadino è l’azione popolare.”

 

Link a scheda proclamazione sindaco di Cagliari su sito del Comune: https://elezioni.comune.cagliari.it/portale/it/sp01_16giu2019_dett_notizie.page?contentId=NWS693620

 

4 luglio 2019

Tag:

POST COLLEGATI

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA