Incompatibilità sindaco Cagliari. Laura Di Napoli scrive a Prefetto e Presidente Consiglio Regionale

Di Napoli: Intervenite subito per ripristinare rispetto legge elettorale. E dopo i casi Solinas e Truzzu, si prospetta all’orizzonte il “caso Piga”

Oggi Laura Di Napoli (Comitato nazionale Radicali Italiani) ha inviato una lettera sia al Prefetto di Cagliari, Bruno Corda, sia al Presidente del Consiglio Regionale della Sardegna, Michele Pais, per richiedere loro un immediato intervento al fine di rimuovere la palese posizione di incompatibilità del sindaco di Cagliari, Paolo Truzzu (Fratelli d’Italia).

Truzzu è stato proclamato consigliere regionale il 21 marzo 2019 ed è stato proclamato sindaco di Cagliari il 19 giugno 2019. Ai sensi dell’art. 6, comma 4, della legge n. 154/1981, Truzzu avrebbe dovuto dimettersi da una delle due cariche entro il 29 giugno 2019. A oggi, Truzzu è ancora sindaco di Cagliari e consigliere regionale (addirittura presidente della Terza Commissione Consiliare “Programmazione, bilancio e politiche europee”).

Nella sua lettera, l’esponente radicale illustra anche un’evidente situazione di contrasto fra una norma dello Statuto Speciale della Regione Sardegna e una norma nazionale: l’art. 17, comma 2, dello Statuto Speciale della Regione Sardegna prescrive che “L’ufficio di consigliere regionale è incompatibile con quello di sindaco di un Comune con popolazione superiore a diecimila abitanti”.

L’art. 4, comma 1, della L. 23/4/1981, n. 154 prescrive che: “Le cariche di … omissis … sindaco e di assessore nei comuni compresi nel territorio della regione sono incompatibili con la carica di consigliere regionale”.

Dopo Paolo Truzzu, il primo dei non eletti di “Fratelli d’Italia” in Consiglio Regionale è il sig. Fausto Piga, sindaco di Barrali (CA), Comune con 1.127 abitanti.

A Piga dovrà essere applicata la norma dello Statuto Speciale (e quindi potrà essere contemporaneamente sia consigliere regionale che sindaco) o la norma nazionale (e quindi dovrà dimettersi, come avrebbe dovuto fare Truzzu e come ha fatto nei termini di legge Luigi Genesio Icardi, ex sindaco di Santo Stefano Belbo CN, 3.863 abitanti, eletto recentemente consigliere regionale in Piemonte)?

Laura di Napoli ha richiesto al Prefetto e al Presidente del Consiglio Regionale di “attivare rispettivamente il Servizio Elettorale del Ministero dell’Interno e la Giunta delle Elezioni del Consiglio Regionale della Sardegna per avere un responso su questo evidente contrasto fra norme, che incide sul diritto di elettorato passivo del cittadino, diritto che deve essere riconosciuto in eguale misura a ciascun cittadino italiano (art. 3 della Costituzione)”.

Per info: 3470714574 (Di Napoli)

Tag:

POST COLLEGATI

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA