Russia: Svelati legami con la Lega, ora non è più possibile ignorarli

Silvja Manzi, segretaria di Radicali italiani:

L’ottima inchiesta di Alberto Nardelli pubblicata oggi da BuzzFeed News (Revealed: The Explosive Secret Recording That Shows How Russia Tried To Funnel Millions To The “European Trump”) rivela, attraverso audio e trascrizioni, ciò che già un puntuale servizio di Giovanni Tizian e Stefano Vergine per L’Espresso (Quei 3 milioni russi per Matteo Salvini: ecco l’inchiesta che fa tremare la Lega) aveva ipotizzato.

I rapporti tra la Lega di Matteo Salvini e il partito Russia Unita di Vladimir Putin sono ormai di dominio pubblico, addirittura nelle modalità di incontri e accordi, e non si può più ignorarli o minimizzarli.

L’influenza della Russia di Putin sui partiti di governo – non va infatti dimenticato il M5S – è ormai palese, e altrettanto palese ne è lo scopo, quello di indebolire l’integrazione europea e rendere più fragile l’Unione europea. Risultato agognato tanto dal Cremlino quanto dal presidente Trump.

Il risultato delle elezioni europee, se ha premiato la Lega in Italia non ha garantito pari successo ai partiti nazionalisti in Europa che, infatti, non saranno influenti – e lo stiamo già vedendo – nelle decisioni e nelle scelte future. Ma agli italiani conviene premiare questo appiattimento sulle alleanze preferenziali dei nostri governanti? Avere come modello un campione di democrazia illiberale e autoritaria come Putin non può essere foriero di buone novelle. E lo vediamo con lo smantellamento, quotidiano, del nostro Stato di diritto. Fino a che punto dobbiamo arrivare per renderci conto che sono a rischio i nostri diritti fondamentali?

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA