Open Arms. Sequestro di persone e di legalità, desolante l’impotenza di Conte

Manzi: Salto di qualità del Ministro dell’Interno sulla vicenda di Open Arms, assistiamo per l’ennesima volta allo stesso scenario, questa volta aggravato dalla scelta di contestare la decisione del Tar del Lazio

 

“In meno di un anno la maggioranza gialloverde ha approvato misure che autorizzano il Ministro dell’Interno a violare diritti elementari e principi giuridici fondamentali. E, quando questa violazione è stata contestata dal Tribunale dei Ministri, la stessa maggioranza, allargata a Forza Italia e a Fratelli d’Italia, ha ‘assolto’ Salvini.” Lo ha dichiarato Silvja Manzi, segretaria di Radicali italiani.
“Ora, sulla vicenda di Open Arms si ripropone per l’ennesima volta il medesimo scenario, aggravato dal rifiuto del Ministro di ottemperare alla decisione del Tar, per consentire il soccorso di profughi che versano in condizioni di pericolo, insieme al personale della nave che li ospita. Salvini non continua solo a sequestrare persone soccorse in mare impedendo loro lo sbarco in un porto sicuro, compreso il personale di bordo, ma è ormai arrivato a sequestrare direttamente il governo e le decisioni dell’autorità giudiziaria. Dal sequestro di persone – accusa Manzi – siamo passati al sequestro della legalità ed è semplicemente desolante l’impotenza del Presidente del Consiglio, che non è in grado di impedire a un suo Ministro di offrire questo spettacolo di cinica arroganza e protervia.”

POST COLLEGATI

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA