Hong-Kong: Boni, “è una polveriera; Italia ed Europa complici”

Dichiarazione di Igor Boni (Presidente di Radicali Italiani):

“3.000 persone arrestate, polizia che spara ad altezza d’uomo, manifestazioni violente che tracimano e distruggono negozi.

Hong-Kong è ormai una vera e propria polveriera nella incapacità del nostro Paese e dell’Europa di dire qualcosa. Oggi è impensabile trattare con la Cina senza sollevare la questione della necessità della salvaguardia dei diritti umani e del rispetto delle prerogative di libertà dei cittadini di Hong-Kong.

Il nostro Ministro degli esteri, come peraltro l’Unione Europea sono silenti e, quindi, complici. Inutile immaginare che la situazione vada migliorando; in questa vicenda, dove prevale la violenza e le diplomazie internazionali – a cominciare dalle nostre – non fanno pressoché nulla, ci sarà di tutta evidenza una escalation che si aggraverà giorno dopo giorno.

Le conseguenze potrebbero essere devastanti sul piano dei diritti e dello spargimento di sangue ma non può sfuggire a nessuno che una crisi di questo livello ad Hong-Kong provocherà una crisi internazionale difficilmente arginabile, sul piano dei rapporti tra gli Stati e sul piano della economia globale”.

11 novembre 2019

POST COLLEGATI

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA