Manovra. Cannabis light: “Bene emendamento, sana danni provocati da Salvini. Ora lavoriamo per calendarizzare la proposta di legge popolare per la legalizzazione”

Questo emendamento, che conferma la fine della battaglia che l’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini aveva provato a intraprendere nel maggio scorso contro gli operatori del settore della cannabis light, scongiura in modo netto la chiusura di centinaia di negozi in tutta Italia e i danni da sequestri preventivi a cui sarebbero stati esposti i commercianti, consentendo loro di operare nella legalità e in sicurezza.

Perquesto ringraziamo i sei senatori della maggioranza di governo che lo hanno presentato e poi approvato.”

Commentano Massimiliano Iervolino e Giulia Crivellini, Segretario e Tesoriera di Radicali Italiani.

“Un passo nella direzione giusta, reso possibile anche grazie alle associazioni del settore che in questi mesi hanno tenuto duro, in difesa di commercianti e consumatori.

Traloro, in particolare, Luca Marola che con Easyjoint ha avviato la commercializzazione della cannabis light in Italia.

Ora continueremo a premere sul Parlamento affinché discuta e approvi la nostra proposta di legge di iniziativa popolare per la legalizzazione della cannabis”.

A questo link è possibile sottoscrivere l’appello ai parlamentari per la calendarizzazione della proposta di legge per la legalizzazione della cannabis.

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA