Decreti sicurezza: Governo immobile di fronte a conseguenze. Solidarietà con Lifeline

Ci domandiamo cosa attende il Governo giallorosso, dopo i tanti annunci delle parti che lo compongono, a intervenire sui decreti sicurezza. Mentre l’esecutivo temporeggia, gli effetti dei testi di legge si perpetrano, a scapito della tutela dei diritti inviolabili di ogni persona. L’organizzazione non governativa Lifeline, che ha la nostra solidarietà, ha ricevuto una sanzione di 300mila euro. La sua colpa? Aver soccorso 104 persone che rischiavano la vita nel Mediterraneo centrale, dove nel 2019 1 persona ogni 15 arrivate in Italia via mare ha perso la vita” dichiara Massimiliano Iervolino, Segretario di Radicali Italiani.

“Le ripercussioni che derivano dalla riforma del sistema di protezione sono altrettanto gravi. Non solo sul piano sociale e securitario, con decine di migliaia di migranti che già hanno avviato percorsi di inclusione e rischiano di divenire irregolari, esposti al rischio di sfruttamento lavorativo e criminale. Apprendiamo dai media, infatti, che per i tribunali il carico di ricorsi è aumentato e che è frequente il caso in cui ribaltano il diniego iniziale della commissione territoriale. Un’ulteriore dimostrazione dell’inefficacia e del potenziale lesivo della normativa in questione” conclude l’avvocato Giulia Crivellini, Tesoriera di Radicali Italiani. 

13 gennaio 2019

Tag:

POST COLLEGATI

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA