Riforme: il referendum deve essere posticipato, decisione sia presa in fretta

“A meno di un mese dalla consultazione il referendum riesce finalmente a far parlare di sé, ma solo perché vi è la possibilità che venga posticipato a causa delle ripercussioni del Coronavirus.
Chiediamo che questa decisione sia presa quanto prima: è evidente che, nell’attuale scenario, dopo una lunga campagna politica demagogica, non è possibile ottenere gli spazi necessari per spiegare in modo adeguato ai cittadini quali sono le ragioni che spingono noi e numerosi altri comitati a dire no al taglio dei parlamentari. Consentire che gli elettori arrivino poco preparati a esprimersi su una riforma costituzionale che ha un impatto diretto sulla rappresentanza e, di conseguenza, sull’esercizio della democrazia, sarebbe un atto irresponsabile” dichiara Massimiliano Iervolino, Presidente del Comitato per il NO alla controriforma e Segretario di Radicali Italiani.

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA