Coronavirus: in vista regionali accelerare su digitalizzazione, necessario poter raccogliere sottoscrizioni per presentare liste tramite Spid

“Occorre accelerare nella digitalizzazione della pubblica amministrazione, introducendo la possibilità di raccogliere le sottoscrizioni per presentare liste elettorali tramite Spid, in vista delle elezioni regionali.

Oggi la ministra Pisano ci ha ricordato che da settembre scorso il numero di utenti del Sistema pubblico di identità digitale, è passato da 3 a 6 milioni: ancora troppo basso. Questo dato ci dice che bisogna rafforzare le infrastrutture informatiche e la loro sicurezza e lavorare affinché la fiducia dei cittadini verso gli strumenti digitali pubblici aumenti.

In occasione dei prossimi appuntamenti alle urne sarà difficile assicurare la possibilità di accedere alla competizione per via delle norme che riguardano la raccolta firme su moduli cartacei. Per questo chiediamo che venga introdotta una norma nel decreto legge 20 aprile 2020, la numero 26, in discussione alla Camera, che consenta di raccogliere le firme necessarie per presentare le liste attraverso lo Spid.

L’uscita dall’emergenza sanitaria comporterà un’accelerazione nel processo di digitalizzazione che dovrà coinvolgere anche la democrazia, affinché, sia nel momento elettorale sia con gli strumenti di iniziativa popolare, i cittadini possano esercitare appieno i propri diritti politici” dichiara Massimiliano Iervolino, Segretario di Radicali Italiani.

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA