Coronavirus, Iervolino: proposta franco-tedesca giusta, il bilancio europeo è la chiave

“La risposta alle ripercussioni economiche della pandemia deve essere l’occasione per fare passi avanti verso un’Europa federale: a una crisi eccezionale, infatti, bisogna rispondere con strumenti nuovi e comuni.

È quanto fatto ieri da Macron e Merkel, con l’annuncio di un piano di 500 miliardi di finanziamenti a fondo perduto inseriti all’interno del bilancio europeo 2021-2027, che va nella giusta direzione. Soldi che saranno distribuiti in base ai bisogni generati dall’emergenza sanitaria e non in proporzione alla ricchezza dei paesi.

Soprattutto, come più volte da noi Radicali auspicato, questi fondi saranno raccolti sul mercato dal bilancio della Commissione europea tramite l’emissione di veri e propri eurobond.

È questa la strada giusta e mi auguro che contribuisca al superamento dello stucchevole dibattito italiano sul Mes” dichiara Massimiliano Iervolino, Segretario di Radicali Italiani.

“A questa intesa si è giunti attraverso un percorso di cui fa parte anche la lettera inviata il 25 marzo scorso da Conte, Macron, Sánchez e altri sei capi di Stato e di Governo al presidente del Consiglio europeo, in cui chiedevano strumenti eccezionali per superare la crisi economica nella quale ci troviamo.

Come Radicali italiani salutammo quella alleanza come l’unico fatto politico degno di questo nome: i fatti ci stanno dando ragione”.

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA