Sex worker, Radicali Italiani primo partito a promuovere la campagna 2×1000 su Escort Advisor: urgente decriminalizzare il lavoro sessuale

“Siamo orgogliosi di essere il primo partito politico a promuovere la campagna due per mille sul sito Escort Advisor: da sempre noi radicali ci battiamo per ampliare le libertà civili e, tra queste, per decriminalizzare il lavoro sessuale e riconoscere dignità e diritti di tutte e tutti i sex worker” dichiara Giulia Crivellini, tesoriera di Radicali Italiani, che ha aderito all’iniziativa con cui Escort Advisor, il sito di recensioni di escort più visitato in Europa, con oltre 2 milioni di utenti mensili solo in Italia, estende, dopo averlo fatto con le pmi, la concessione di crediti pubblicitari gratuiti al mondo del non profit e a quello dei partiti, purché questi ultimi siano impegnati nella promozione dei diritti delle e dei sex worker.

“Questo è il primo anno in cui i cittadini possono decidere di destinarci il due per mille, che utilizzeremo per portare avanti le battaglie antiproibizioniste che ci contraddistinguono.

Avere Escort Advisor come vetrina è una splendida opportunità per far conoscere ciò che facciamo, con l’obiettivo di mettere in moto, insieme ai cittadini, quel processo di cambiamento indispensabile per abbattere l’ipocrisia che impedisce all’Italia di promuovere legalità, diritti e crescita socio-economica in alcuni settori, come quello del lavoro sessuale o delle sostanze stupefacenti.

Mai come ora è necessario guardare avanti: l’emergenza sanitaria ha mostrato la vulnerabilità di quelle categorie che non sono tutelate, come quella delle e dei sex worker. Con i proventi del due per mille, ci batteremo anche per questo, al fianco dei professionisti del lavoro sessuale” conclude Crivellini.

“In un momento di difficoltà generale ci è sembrato giusto fare la nostra parte regalando crediti pubblicitari prima alla pmi e poi al mondo delle associazioni e delle non profit” spiega Mike Morra, fondatore e Ceo di Escort Advisor. “È giusto dare visibilità soprattutto a queste ultime, che nel nostro Paese rendono possibili, spesso solo con le proprie forze, i diritti civili, il libero pensiero e la cultura.

Abbiamo aperto anche ai partiti politici, ma con una serie di requisiti per rimanere in linea con lo spirito del mondo del sex work. Ad esempio attualmente abbiamo accolto sul sito la pubblicità di Radicali Italiani, movimento sempre attento ai diritti delle professioniste e dei professionisti del sesso e impegnato per il raggiungimento di una giusta regolamentazione del settore”.

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA