Bielorussia: premio Sakharov, ora Governo italiano inviti leader opposizione a incontro ufficiale

“Abbiamo manifestato per la libertà e la democrazia in Bielorussia a Roma e a Torino il 6 ottobre scorso.

Non possiamo che essere felici del premio Sakharov per la libertà di pensiero assegnato dal Parlamento Europeo all’opposizione bielorussa. Un giusto riconoscimento a chi lotta con tenacia e nonviolenza per lo stato di diritto e la libertà, contro l’usurpatore di democrazia Lukashenko che in elezioni farsa ha ottenuto oltre l’80% dei voti”, affermano Massimiliano Iervolino, Giulia Crivellini e Igor Boni, segretario, tesoriera e presidente di Radicali Italiani.

“Ora il governo italiano dovrebbe fare un gesto simbolico ma coraggioso per dare un segnale inequivocabile di vicinanza a chi lotta per le strade di Minsk: invitare in un incontro ufficiale i leader dell’opposizione democratica bielorussa”, concludono.

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA