Chiudiamo i conti con il passato – Dibattito sulle bonifiche che l’Italia attende da 20 anni: gli aspetti sanitari

Inquinamento ambientale, rischio sanitario, contaminazione dei suoli e delle acque. L’Italia è disseminata di aree a rischio sanitario: 41 Siti di Interesse Nazionale che da anni attendono in parte o integralmente le bonifiche stabilite dallo Stato.

Radicali Italiani ha lanciato la campagna “Chiudiamo i conti con il passato” per sensibilizzare il governo su questo tema con un appello al Ministro Sergio Costa e una serie di proposte concrete: destinare una quota del Recovery fund alla bonifica dei SIN; proporre al parlamento un testo unico delle bonifiche per unificare le norme che sono sparse in vari provvedimenti eliminando quelle contraddittorie; prevedere un geo database attraverso un portale pubblico con tutti i dati aggregati delle matrici; applicare il principio “chi inquina paga” conseguente alla direttiva comunitaria sulla responsabilità ambientale e semplificare i procedimenti.

️ Per il secondo dibattito incentrato sugli aspetti epidemiologici, il rapporto SENTIERI dell’ISS e l’incidenza dell’inquinamento nei territori dei SIN sulla salute dei cittadini sono stati invitati a parlarne in diretta con il segretario Massimiliano Iervolino: il dott.re Amerigo Zona, ricercatore Dipartimento ambiente e salute ISS, responsabile scientifico del progetto SENTIERI, il dott.re Fabrizio Bianchi, ricercatore senior associato Istituto fisiologia clinica del CNR, la dott.ssa Paola Michelozzi, direttore UOC epidemiologia ambientale, Dipartimento di epidemiologia Regione Lazio.

️ La diretta del dibattito sarà trasmessa sulla pagina Facebook di Radicali Italiani attraverso la piattaforma Zoom.
Mercoledì 16 dicembre
Ore 17.30

POST COLLEGATI

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA