Terra dei fuochi, Iervolino: Ministro Ambiente risponda urgentemente alle nostre domande

“Il rapporto presentato ieri dall’Istituto Superiore di Sanità sulla ‘Terra dei Fuochi’ ha collegato in modo certo le gravissime patologie tra la popolazione delle province di Napoli e Caserta allo smaltimento illegale dei rifiuti. Questo rapporto così autorevole e ricco di dati dà forza alle domande che, come Radicali italiani, continuiamo a porre da tempo”, lo afferma in una note Massimiliano Iervolino, segretario di Radicali Italiani.

“Al Ministro dell’Ambiente e non solo chiediamo perché la mappatura dei terreni agricoli della Regione Campania si è fermata? Perché le relazioni si fermano al 2017? Perché i risultati delle relazioni del 2014, 2015 e 2017 non sono mai stati discussi pubblicamente? Che fine ha fatto la relazione del 2018? E le altre? Che fine ha fatto, inoltre, il ‘Gruppo Terra dei Fuochi’ che quei terreni inquinati doveva mappare? Lo chiediamo alle istituzioni ma anche ai tanti altri giornalisti e politici che per anni se ne sono occupati: è ora di avere delle risposte”, conclude.

Roma, 11 febbraio 2021

Tag:

POST COLLEGATI

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA