Rifiuti: Consiglio Lazio istituisce anagrafe pubblica dei rifiuti

“E’ stata approvata questa mattina la nostra proposta di legge sull’istituzione dell’Anagrafe pubblica dei rifiuti nella Regione Lazio: si tratta non soltanto di un importante strumento di informazione e di raccordo tra le istituzioni e i cittadini, ma soprattutto di un fondamentale elemento di conoscenza, e perciò di democrazia, nella nostra regione”. Così in una nota Alessandro Capriccioli, consigliere regionale del Lazio di +Europa Radicali e Massimiliano Iervolino, segretario di Radicali Italiani.

“La legge prevede la creazione di una pagina sul sito della Regione Lazio chiamata, appunto, ‘Anagrafe dei rifiuti’, nella quale saranno pubblicati tutti i dati relativi al ciclo dei rifiuti, divisi per comuni e province: in particolare, nella pagina ci saranno le informazioni complete sull’impiantistica di supporto alla raccolta differenziata e a quella indifferenziata, sugli impianti di termovalorizzazione, sulle discariche, sulle tariffe di accesso agli impianti, sulle autorizzazioni in itinere, sui progetti presentati e sulle autorizzazioni rilasciate dalla Regione per le attività transfrontaliere.

Tutto questo in modo dettagliato, per garantire una gestione trasparente del ciclo dei rifiuti, che impatta fortemente sulla vita dei cittadini: i quali da domani saranno finalmente messi nelle condizioni di conoscere per valutare in modo consapevole le scelte dei decisori politici”.

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA