Radicali
sfondo-xixcongresso-sito

XIX Congresso

Next generation Radicale! Costruiamo un patrimonio civile, democratico ed ecologico

Segui i lavori del Congresso su Facebook o Youtube

Leggi il documento intitolato “Appunti per NEXT GENERATION RADICALE” che abbiamo realizzato in vista del Congresso

 

Sabato 27 febbraio avrà inizio il XIX Congresso di Radicali Italiani: si intitolerà “NEXT GENERATION RADICALE – Costruiamo un patrimonio civile, democratico ed ecologico” e sarà il primo interamente online per un partito politico in Italia. Nei prossimi giorni pubblicheremo il programma completo con tutti gli appuntamenti e le informazioni su come registrarsi e partecipare.

Per partecipare è necessario registrarsi entro il termine stabilito dal regolamento compilando il form in questa pagina.

Appunti per NextGenerationRadicale
Le commissioni

 

In tutto il mondo la politica si sta interrogando sugli effetti sociali ed economici della pandemia, ma ciò che stiamo vivendo sta generando un improvviso senso di smarrimento e di distanza in ciascuno di noi e avrà ripercussioni anche sulla democrazia, sui diritti politici e sul sistema partitico.

La contrapposizione tra “popolo e palazzo” e la distanza sempre maggiore tra cittadini e politica – dovuta anche allo svuotamento di potere e di legittimazione dei Parlamenti – rischia di produrre ulteriori degenerazioni populiste e antidemocratiche.

La pandemia ha solo accelerato le sfide e i conflitti che hanno messo in crisi il modello politico democratico e liberale: le radicali innovazioni nell’organizzazione del lavoro, la mancata redistribuzione di reddito e opportunità, i diritti e la piena cittadinanza a generi ed etnie storicamente discriminati, la regolamentazione delle attività dei giganti della tecnologia, il tema della libertà personale anche rispetto alle restrizioni in difesa della salute pubblica.

Sotto la spinta dei movimenti ecologisti, di quelli a favore di un governo civile del fenomeno migratorio e di quelli femministi stanno inoltre nascendo esigenze, identità e nuove istanze che non possono più essere ignorate o affrontate con approssimazione.

Per combattere il qualunquismo populista non basta la denuncia – che pure facciamo con vigore – ma serve che le forze democratiche non lascino loro spazio, sviluppando iniziative politiche e di massa capaci di dare sbocchi positivi e costruttivi.

 Come Radicali italiani abbiamo idee, cultura e comunità per rispondere politicamente a queste sfide. 

Da sempre poniamo al centro delle nostre iniziative l’urgenza di rianimare una democrazia profondamente malata come quella italiana, segnata da un fronte democratico inconsistente e privo di coraggio, da anni di prassi anticostituzionali, da arretratezze sociali ed economiche e da una burocrazia statale schiacciata dal peso di mancate riforme.

 Per incarnare il motore in più del fronte democratico ed europeista non vogliamo essere un “partito elettorale” che punta al consenso per se stesso: non siamo il partito degli slogan e degli interessi corporativi e abbiamo un metodo politico profondamente nonviolento che manca del tutto a una politica italiana sempre più senza obiettivi e alla ricerca perenne dello scontro per creare consenso. Le sfide elettorali sono per noi occasioni per conquistare postazioni di lotta e di riforma, dunque utili se intraprese intorno a obiettivi politici, così come lo sono le iniziative popolari, referendarie, giuridiche.

 Vogliamo assumere un ruolo determinante in questa fase storica con strumenti di visione generale e di lotta particolare per ridare alle istituzioni il ruolo a garanzia delle opportunità e dei diritti, per trasformare e rinnovare il Paese, per chiudere i conti col passato, per suscitare adesione e mobilitazione verso le libertà democratiche, antiproibizioniste, laiche e civili, verso le antiche ragioni del federalismo europeo e del garantismo giudiziario e verso le nuove conquiste del mondo ecologista e scientifico.

“NEXT GENERATION RADICALE” può essere un motore in più per rianimare e mobilitare l’anima della democrazia attraverso il patrimonio radicale e la costruzione di un capitale umano fatto di dirigenti e militanti politici a disposizione dei cittadini e delle future generazioni.

 Abbiamo bisogno di te: iscriviti ora per partecipare al Congresso

 

ORDINE DEI LAVORI

Sabato  27 febbraio – Sessione di apertura

10.30 – Apertura lavori

– Insediamento della Presidenza

– Relazione del Segretario, Massimiliano Iervolino

– Relazione del Tesoriere, Giulia Crivellini

– Approvazione dell’ordine dei lavori

– Approvazione del Regolamento del congresso

13.30 – 15.00 – Pausa lavori

15.00 – 18.00 Tavola Rotonda “Manifesto per le città”  

18.00 -19.30 Spazio dedicato alla piattaforma Podcast di Radicali italiani: Eretica

19.30 – 22.00 Relazione, dibattito e voto su Bilancio

22.00 – Chiusura lavori

Domenica 28 febbraio – Commissioni congressuali

Ore 10.30 – 13.30 e ore 15.00 – 17.00 Commissione antiproibizionismo

17.30 – 22.30 Commissione Giustizia

Ore 24.00 termine ultimo per la registrazione al Congresso 

Lunedì 1 Marzo

18.00 – 23.00 Commissione Salute Sanità

Martedì 2 marzo 

18.00 – 23.00 Commissione Democrazia e Stato di diritto

Mercoledì 3 marzo

18.00 – 23.00 Commissione Ambiente

Venerdì 5 Marzo

10.00 – Apertura lavori. Inizio presentazione delle modifiche statutarie, inizio del deposito delle candidature al Comitato e per i Revisori dei Conti

– Relazioni delle Commissioni

– Dibattito generale

– Interventi degli invitati

13.30 – 15.00 – Pausa lavori

15.00 – Inizio deposito Mozioni generali, Mozioni particolari, Raccomandazioni. 

– Dibattito generale

– Interventi degli invitati

Ore 20.00 Termine deposito modifiche Statutarie, Mozioni generali, Mozioni particolari, Raccomandazioni.

20.00 – 21.00 Pausa lavori

21.00 – 23.00 Dibattito generale

Sabato 6 marzo

10.00 – Apertura lavori

– Dibattito generale

– Interventi degli invitati

13.30 – 14.30 – Pausa lavori

14.30 – 18.00 dibattito generale

15.00 Termine raccolta firme necessarie su Mozioni generali, Mozioni particolari, Raccomandazioni e modifiche statutarie. Inizio deposito emendamenti mozioni generali

18.00 -20.30 presentazione e dibattito su mozioni particolari e raccomandazioni e avvio votazione mozioni particolari e raccomandazioni

20.30 – Chiusura lavori

[21.30 – Direzione]

Domenica 7 marzo 

 10.00 – Apertura lavori

10.00 – Termine raccolta firme su emendamenti a mozioni generali e termine presentazione candidature Comitato nazionale e Collegio dei Revisori dei Conti

– Replica del Tesoriere

– Replica del Segretario

_ Dibattito e votazione su emendamenti, mozioni generali depositate ed eventuali modifiche statutarie

_ Presentazione delle candidature segretario, tesoriere e presidente

_ Elezione degli organi, votazione dei membri del comitato e dei revisori dei conti

– Spoglio schede e Proclamazione eletti

 

POST COLLEGATI

Press | Comunicati vedi tutti

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA