L’eterno duello con l’America

La stampa Igor Man L’attentato contro i Guardiani della Rivoluzione nella capitale del Beluchistan ha fatto quarantanove morti. I pasdaran, una sorta di duplicato dell’esercito regolare, perdono uomini d’alto rango militare, perdono la presunzione dell’incolumità ritualmente esaltata dalla stampa di regime. I pasdaran (trecentomila uomini, unità antisommossa, navi ed aerei) furono legalizzati da Khomeini. Negli […]

Articolo - 19 ottobre 2009

Difendiamo il procuratore

La stampa Francesco La Licata Tutti sbalorditi, nervosi, preoccupati per le parole di Piero Grasso a «La Stampa». Lo stesso Antonio Di Pietro, che pure di queste vicende si intende da ex magistrato, ha tirato fuori un repertorio che fa gelare il sangue. Un repertorio, quello di Di Pietro, già utilizzato in passato contro il […]

Articolo - 19 ottobre 2009

Se Feltri mi chiama spia

la Repubblica Corrado Augias Ieri mattina ho dovuto comprare Il Giornale avendo ricevuto alcune telefonate divertite, indignate, sorprese. Così ho scoperto – insieme ad una mia gigantesca foto sulla prima pagina – di essere precocemente stato, dal 1963 al 1967, una spia al soldo dei servizi cecoslovacchi. Ho scoperto anche di avere avuto un nome […]

Articolo - 19 ottobre 2009

Chi tocca i fili muore

la Repubblica Giuseppe D’Avanzo Coincidenze. Che volete che siano? Soltanto coincidenze. Poco meno di due settimane fa, viene fuori che il premier è convinto di essere il bersaglio di un complotto internazionale. Vuole scoprire chi tira le fila dell’operazione. Così chiede aiuto «ai servizi di una potenza amica e non alleata», scrive il Corriere della […]

Articolo - 19 ottobre 2009

Vecchio vizio che premia chi ha torto

Il sole 24 ore Daniela Marchesi La litigiosità in Italia è elevata, diffusa e in continua espansione. Sembrerebbe un paradosso: la giustizia non funziona perché lentissima, ricorrere in giudizio è una scelta economicamente svantaggiosa, perché farlo? Il caso si risolverà in un futuro lontano, con spreco di energie e denaro in spese legali che potrebbero […]

Articolo - 19 ottobre 2009

Tre domande al giudice Mesiano

Il Giornale Claudio Brachino Chi mangia fa molliche, dicevano i vecchi giornalisti. Vuol dire che fra i tanti servizi realizzati da una testata, ci si concentra solo su quelli un po’ più sfortunati. E quello andato in onda giovedì scorso a Mattino 5 sul giudice Mesiano, non appartiene certo alla categoria dei capolavori. Sul merito […]

Articolo - 19 ottobre 2009

Lecito spiare solo nei bagni del premier

Il Giornale Vittorio Feltri Caro Brachino, e così ti sei beccato anche tu del killer perché hai mandato in onda un servizio del quale l’umanità avrebbe potuto fare a meno, machenonmisembradestinato al museo degli orrori, sorte che invece toccherà forse alla sentenza relativa alla Mondadori cui il giudice Mesiano deve la notorietà. In fondo il […]

Articolo - 19 ottobre 2009

L’ora di Islam? Un’idea senza senso

Corriere della Sera Vittorio Messori Ancora una volta, riecco l’invocazione scaramantica: «Ci vorrebbe l’ora di…». Stavolta, quella nuova, da istituire subito nelle scuole pubbliche, sarebbe «l’ora di Islam». C’è qualcosa di drammatico, ma anche di grottesco, nella parabola, vecchia ormai di due secoli, delle funzioni che si sogna di affidare alla «scuola di Stato». C’è, […]

Articolo - 19 ottobre 2009

Il fazioso e il pluralista

Corriere della Sera Angelo Panebianco Viviamo in una fa­se, simile ad al­tre della nostra storia, di incana­glimento della lotta politi­ca, siamo immersi in un clima di guerra civile vir­tuale. Siamo, pur con i no­stri difetti, una democra­zia ma rispettabili pensa­tori di altri Paesi, aizzati da demagoghi nostrani, vengono a spiegarci che viviamo sotto una dittatu­ra. […]

Articolo - 19 ottobre 2009

Intervista a Fouzia Assouli: “Le donne islamiche in Europa perdono i diritti conquistati qui”

Il Giornale Rolla Scolari Il paradosso è questo: in molti Paesi islamici la legislazione si sta evolvendo, per garantire maggiori diritti alle donne, mentre in Europa cresce la poligamia. Il caso più eclatante è quello del Marocco, luogo d’origine del padre e della madre di Sanaa, giovane donna recentemente uccisa in Italia in quello che […]

Articolo - 19 ottobre 2009

Dai jeans antistupro alla foto di Gheddafi quando il corpo diventa un manifesto

la Repubblica Filippo Ceccarelli   Camicie, maglioni, magliette, cappelli, blu-jeans, spillette, bracciali, braccialetti, catenine, fazzoletti, fasce nere da lutto al braccio e adesso anche il pedalino turchese. Il tempo degli indumenti parlanti: ditelo con un accessorio, insorgete a colori, indossate il messaggio. Nel pur vasto campionario del politainment o politica dell’intrattenimento, non ci sono precedenti […]

Articolo - 19 ottobre 2009

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA