Coronavirus: DAP irresponsabile, escano da carceri almeni il triplo di 4.000 detenuti

Il Dap parlando di 4000 detenuti in meno nelle carceri italiane dall’inizio dell’emergenza Coronavirus sta certificando la tragica insufficienza di quello che è stato sin qui fatto.

“Come il Dap sa benissimo, negli istituti penitenziari italiani è tuttora impossibile applicare le più basilari misure di distanziamento e di isolamento per i casi che lo richiedono. Per consentirlo è necessario l’accesso a misure domiciliari per almeno il triplo di 4000 detenuti”, così in una nota il deputato di +Europa Radicali Riccardo Magi.

“Non occorre essere virologi per capire che il rischio di contagio è favorito e amplificato nei luoghi in cui molte persone condividono spazi ristretti giorno e notte, basti vedere cosa è accaduto negli ospedali e nelle residenze per anziani.

Essere Ministro della giustizia e non capirlo o fare finta di non capirlo significa, come minimo, assumersi gravissime responsabilità”, conclude il deputato radicale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA