Covid, Magi: Parlamento ancora aggirato, va coinvolto prima e non dopo emanazione DPCM

“Domani il presidente del Consiglio Conte terrà l’ennesima informativa senza che il Parlamento abbia la possibilità di formulare indirizzi al governo in merito alle ultime misure adottate per il contrasto alla diffusione dell’epidemia da Covid. La cosiddetta parlamentarizzazione dei Dpcm, che avrebbe dovuto garantire un vaglio preventivo del Parlamento su atti così importanti per il nostro Paese, si è trasformata, ormai, in una mera e didattica illustrazione successiva a cui, purtroppo, segue un dibattito senza voto e svuotata di valore. A questo punto, e vista l’attuale situazione di diffusione del contagio, sarebbe più opportuno e più corretto che domani il Presidente del Consiglio riferisca direttamente sul prossimo Dpcm, consentendo finalmente al Parlamento di esprimersi in modo adeguato”. Lo afferma in una nota Riccardo Magi, deputato di +Europa Radicali.

Roma, 28 ottobre 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA