Rom, Magi: A Torre Maura dubbia gestione ordine pubblico, Viminale spieghi

“A Torre Maura c’è stata una gestione quantomeno dubbia dell’ordine pubblico”, lo afferma Riccardo Magi, deputato radicale di +Europa, intervenuto oggi alla presentazione alla Camera del Rapporto su Rom e a cura dell’Associazione 21 Luglio.

“Abbiamo visto, per due giorni almeno, manifestanti spingersi proprio a ridosso del cancello del centro di accoglienza, in barba a qualsiasi norma di precauzione e sicurezza, rivolgendo alle persone ospitate insulti e gravi minacce regolarmente riprese dai media.

C’è chi dalla recinzione della struttura ha gridato ‘ti taglio la gola’ all’indirizzo di minorenni. Non è ammissibile in un Paese democratico tollerare fatti del genere, che sono dei reati e come tali dovrebbero essere perseguiti. Perché è stato consentito? Perché non è stato isolato il centro accoglienza per garantire il diritto di manifestare e al contempo la sicurezza e la dignità delle persone accolte?”, chiede. “Perché la stessa ‘indulgenza’ da parte delle forze dell’ordine non c’è stata qualche mese fa nei confronti di una signora portata in questura per aver apostrofato il ministro dell’Interno con un ‘buffone’?”, chiede.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA