Emergenza coronavirus in Lombardia, i contagi crescono ma il Consiglio regionale non convoca l’aula

Usuelli: “Impossibile pensare di non avere argomenti da discutere, in ballo ci sono le ordinanze e la strategia futura”

Nonostante il netto aumento dei contagi in Lombardia e in particolare a Milano, la conferenza dei capigruppo del Consiglio regionale martedì scorso ha stabilito di non convocare la riunione d’Aula la prossima settimana, in virtù del fatto che non ci sarebbero argomenti da discutere.

Michele Usuelli, consigliere di Più Europa-Radicali e membro della commissione di inchiesta Covid in Regione, invece, unico ad essere di parere contrario, oggi ha chiesto formalmente la riunione d’aula al presidente Fermi e agli altri capigruppo. L’obiettivo, scrive Usuelli nella sua richiesta, è di “coinvolgere il Consiglio, a seguito di una informativa della Giunta, in una discussione approfondita sui provvedimenti presi e sulle prossime eventuali iniziative”.

“Il quadro sta cambiando molto rapidamente, i contagi aumentano a vista d’occhio e il sistema sanitario inizia già ad essere sotto pressione, con focolai in ospedali e Rsa. Non possiamo pensare di non riunirci, ci sono da discutere le ordinanze ed è assolutamente necessario un confronto con la giunta sulla strategia futura. Non possiamo commettere gli stessi errori e passi falsi della fase uno”, ha commentato Usuelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA