Aborto

ospedale-santanna-qp-2-1132x670

Aborto/40 anni di legge 194: Domani “Open Day” sulle IVG all’Ospedale S. Anna di Torino. E’ la prima volta in Italia

Manzi e Viale: Assessore Saitta revochi obbligo di ricovero Lunedì scorso si è tenuta l’audizione degli esponenti radicali Silvja Manzi (tesoriere di Radicali Italiani) e di Silvio Viale (responsabile IVG c/o Ospedale S. Anna di Torino) davanti alla Commissione Sanità del Consiglio Regionale del Piemonte; era presente l’assessore regionale alla Sanità Antonio Saitta. I radicali […]

Articolo - 23 maggio 2018
194

Aborto, +Europa: Relazione trasmessa con 10 mesi di ritardo, non regolarmente

E’ quanto meno bizzarro che alla nostra odierna denuncia sulla mancata presentazione della relazione sull’attuazione della legge 194 il ministero della Salute risponda che è stata “regolarmente trasmessa” oggi al Parlamento, visto che i termini per la presentazione – sanciti dalla stessa legge – scadevano lo scorso febbraio: cioè ben 10 mesi fa. Peraltro, al […]

Articolo - 29 dicembre 2017
1381406937-beatrice-lorenzin

Aborto, +Europa: Lorenzin non deposita relazione annuale, con scioglimento Camere caso senza precedenti. Gentiloni intervenga

Dichiarazione di Riccardo Magi, Antonella Soldo e Silvja Manzi, dirigenti di Radicali Italiani e promotori della lista “+Europa, con Emma Bonino” Sciolte le Camere, la relazione annuale al parlamento sull’applicazione della legge 194 sull’interruzione volontaria di gravidanza non è stata depositata. La stessa legge (art.16) impone al ministro della Salute di presentare il documento ogni […]

Articolo - 29 dicembre 2017
medici

Aborto, Radicali: bene Zingaretti su Ru486 nei consultori, colpo alla strategia di sabotaggio che impedisce accesso alla 194

Dichiarazione di Antonella Soldo, Presidente di Radicali Italiani, e di Alessandro Capriccioli, Segretario di Radicali Roma. L’innovazione introdotta dalla giunta Zingaretti, che consentirà l’aborto farmacologico nei consultori familiari, può costituire un importante passo in avanti nella tutela dei diritti delle donne, in una regione in cui il ricorso alla legge 194 viene ormai scientificamente sabotato […]

Articolo - 5 aprile 2017
obiezione-di-coscienza

Aborto, Radicali Italiani-Ass Luca Coscioni: Onu conferma urgenza di contromisure per evitare ritorno a mammane

Dichiarazione di Antonella Soldo, presidente di Radicali Italiani, e Filomena Gallo, segretario dell’Associazione Luca Coscioni “La preoccupazione espressa dal Comitato Onu per i diritti umani per il dilagare dell’obiezione di coscienza tra i ginecologi in Italia e il conseguente ritorno dell’aborto clandestino, conferma l’urgenza di adottare contromisure che garantiscano la piena attuazione della legge 194. […]

Articolo - 30 marzo 2017
obiezione-di-coscienza-3

Aborto, Radicali: Legge snaturata da obiezione dilagante, senza contromisure si torna a mammane

Dichiarazione di Riccardo Magi, segretario di Radicali Italiani, e della presidente Antonella Soldo Da quando è stata legalizzata l’interruzione volontaria di gravidanza il numero di aborti è andato progressivamente diminuendo: nel 2015 sono stati meno di 90mila, cioè il 9,3% in meno dell’anno precedente e oltre il 70% in meno rispetto ai primi anni Ottanta. […]

Articolo - 23 febbraio 2017
hospital indoor,hallway and seats

Aborto, Radicali: “Concorsi per non obiettori in tutte le regioni per rispettare diritti di donne e medici”

Dichiarazione di Riccardo Magi e Antonella Soldo, segretario e presidente di Radicali Italiani Il concorso riservato a soli medici non obiettori indetto dall’ospedale San Camillo è una misura non solo necessaria, ma ormai indispensabile. Nel quadro complessivo, che vede 7 ginecologi su 10 fare obiezione di coscienza, l’applicazione della legge 194 è infatti a rischio […]

Articolo - 22 febbraio 2017
medici

Aborto, Radicali: “Già ridotto grazie a legge 194, Salvini ci aiuti a farla rispettare”

Dichiarazione di Riccardo Magi, segretario di Radicali Italiani, e della presidente Antonella Soldo Matteo Salvini probabilmente è troppo impegnato a farsi notare da Trump per studiare e documentarsi, prima di parlare. Se fosse al governo limiterebbe al massimo il numero di aborti? Evidentemente non sa che proprio grazie alla legge 194 che ha legalizzato l’interruzione […]

Articolo - 15 febbraio 2017

Petizione dei Radicali: “Stop al ricovero lungo con la pillola abortiva”

la Repubblica – ed. Torino 16/01/2016 «Il ricovero di tre giorni prescritto alle donne che abortiscono assumendo la Ru486 è ridicolo, al Sant’Anna nel servizio che dirigo non lo rispettiamo da tre anni». Lo afferma l’esponente dei Radicali Silvio Viale, ginecologo che con la sua battaglia ha favorito la legalizzazione della pillola abortiva in Italia. Occasione, […]

Articolo - 18 gennaio 2016

Il compleanno della “Ru486” tra polemiche e aborti in calo

La Repubblica – Cronaca di Torino Ottavia Giustetti Dieci anni di battaglie per l’introduzione della RU486: il Sant’Anna è stato il primo ospedale d’Italia ad avviare la sperimentazione della pillola abortiva, quella che sostituisce l’intervento chirurgico nei casi di interruzione volontaria di gravidanza. Una scelta che oggi contribuisce a garantire il diritto di tutte le […]

Articolo - 10 settembre 2015
Schermata-2015-04-17-alle-15.10.53

Leinì (To). Nasce un cimitero (abusivo) e muore un’azienda. Su “Le Iene” il caso sollevato dai Radicali nel 2011. Chi paga i danni?

Su Le Iene del 9 aprile scorso è stato mandato in onda un servizio approfondito sul caso dell’azienda Sert srl di Leinì (To) dell’imprenditore Riccardo Rastrelli, costretta alla chiusura causa edificazione (a quanto risulta abusiva) del nuovo cimitero di Mappano in territorio comunale di Caselle (To). L’azienda, nata nel 1921, era adibita alla costruzione di “catene […]

Articolo - 17 aprile 2015

Pillole contraccettive e l’anomalia delle ricette

La stampa http://www.lastampa.it/2015/03/27/blogs/diritto-di-cronaca/pillole-interruzioni-di-gravidanza-contraddizioni-e-lanomalia-delle-r Flavia Amabile I medici cattolici protestano e annunciano battaglia mentre il ginecologo radicale Silvio Viale denuncia la contraddizione: perché la pillola dei cinque giorni ora è libera e quella del giorno dopo si acquista solo con ricetta? La scena sarà più o meno questa: una donna corre in farmacia perché teme di […]

Articolo - 28 marzo 2015
aifa

Pillola 5 giorni dopo. Viale: Non è compito Aifa promuovere i farmaci più costosi

#AIFA perché senza ricetta solo #EllaOne e non #Norlevo e #Lonel? Silenzio assordante dell’Ordine dei Medici Con un tweet il ginecologo torinese Silvio Viale, esponente radicale e consigliere comunale del PD, chiede all’Aifa perché sia stata tolta la ricetta solo a EllaOne, la cosiddetta pillola dei cinque giorni, e non a Norlevo e Lonel,la cosiddetta […]

Articolo - 26 marzo 2015
eutanasia

Bergoglio/aborto/eutanasia, Viale: è lo Stato laico che è latitante, il problema non è Bergoglio

Pronto il commento di Silvio Viale, certamente uno dei medici più impegnati su aborto e eutanasia, all’appello di Papa Bergoglio ai medici cattolici dell’AMCI, oggi in udienza a Roma, per l’obiezione di coscienza. Silvio Viale, che è iscritto al Pd ed è consigliere comunale, oltre ad essere un esponente di Exit-Italia e dell’Associazione Luca Coscioni, […]

Articolo - 15 novembre 2014
obiezione-medico

Relazione legge 194/78 – Viale, basta giustificazioni da ragioneri, servono piani regionali seri per affrontare l’obiezione di coscienza e ridurre l’attesa

Sulla relazione annuale sullo stato di applicazione della legge 194/78, diffusa oggi dal ministero, è intervenuto Silvio Viale, esponente radicale e consigliere comunale del PD, che invita a ad affrontare il tema della cosiddetta “Obiezione di Coscienza” emancipandosi dai calcoli da ragioniere del ministro. Silvio Viale che è responsabile del servizio IVG della Citta della […]

Articolo - 16 ottobre 2014
mina welby

Eutanasia, Ass. Coscioni: domani Mina Welby inizia girotondo di 20 ore intorno a Governo e Parlamento

Comunicato stampa dell’Associazione Luca Coscioni Domani, giovedì 11 settembre, alle ore 16 da piazza Montecitorio Mina Welby, co-presidente dell’Associazione Luca Coscioni, darà inizio al walk around intorno a Governo e Parlamento per chiedere  la calendarizzazione della proposta di legge di iniziativa popolare per la liceità dell’eutanasia e il testamento biologico, depositata alla Camera il 13 […]

Articolo - 10 settembre 2014
lorenzin beatrice ministro

Aborto/Radicali – Viale, Lorenzin inadempiente, quando la relazione annuale sulla 194/78 e i risultati del monitoraggio sull’obiezione di coscienza?

Dichiarazione di Silvio Viale, presidente del Comitato Nazionale di Radicali Italiani e Consigliere Comunale del PD a Torino: “Forse perché troppo impegnata a cercare di stroncare l’eterologa, il ministro Lorenzin non ha ancora consegnato al Parlamento la relazione sulla legge 194/78, che avrebbe dovuto presentare entro febbraio. È, quindi, inadempiente. Il particolare potrebbe sembrare di scarso […]

Articolo - 22 agosto 2014

“Aborto, basta obiettori medici dei consultori tenuti a dare il via libera” Rivoluzione nel Lazio

la Repubblica Maria Novella De Luca L’obiezione di coscienza? Riguarda soltanto l’atto tecnico dell’interruzione volontaria di gravidanza, ma non il prima e il dopo intervento. E poi: nessun medico potrà d’ora in poi rifiutare ad una donna la prescrizione di un contraccettivo, pillola del giorno dopo e spirali comprese. Nel Lazio delle liste d’attesa infinite, […]

Articolo - 25 giugno 2014

Nel Lazio più paletti all’obiezione di coscienza

L’Unità Niente più obiezione di coscienza nei consultori familiari per la prescrizione della pillola del giorno dopo, per la attestazione di gravidanza, per la certificazione della richiesta di interruzione di gravidanza volontaria e per l’inserimento della spirale. È una rivoluzione destinata a far discutere quella varata dalla Regione Lazio nel decreto del commissario ad acta, […]

Articolo - 24 giugno 2014

L’enorme aumento della popolazione

Corriere della Sera Giovanni Sartori Leggo che papa Francesco sta preparando una enciclica «verde», vale a dire una enciclica che condanna la crescente scomparsa delle zone vergini della Terra, sempre più erose dalla cementificazione dell’uomo. Una cementificazione prodotta dal crescente e insensato aumento della popolazione. Siamo già più di sette miliardi e, se le proiezioni […]

Articolo - 16 maggio 2014

Non è stata la Ru486 a uccidere Anna. La perizia lo esclude

La repubblica – ed. Torino Sarah Martinenghi C’è una sola certezza: Anna non è morta per la pillola Ru486. Non è stata la pillola somministrata per interrompere una gravidanza non voluta, ad ucciderla. Non ci sono ancora esiti sicuri su quale sia stato il farmaco che le abbia provocato complicazioni così gravi da causarle ben […]

Articolo - 5 maggio 2014
0a2bf216fce33ca3b1e9cfc81cd24bdf

Donna morta dopo aborto/Viale, “difendo il collega, farmaci usati da tutti i ginecologi, obiettori e non, in aborti spontanei e volontari

Dichiarazione di Silvio Viale, responsabile del Servizio per IVG dell’Ospedale Sant’Anna di Torino, sugli sviluppi e le polemiche collegate alla morte di una donna all’Ospedale Martini di Torino: “Prima di tutto la si smetta di titolare “Donna morta dopo la RU486” perché la Ru486 non ha alcuna responsabilità nella morte di Anna Marchisio. Si tratta, […]

Articolo - 15 aprile 2014

Intervista a Silvio Viale: «Ma non c’è alcun nesso con la Ru486»

La stampa Beppe Minello «Guardi, il mio primo pensiero va a quella donna e alla sua tragedia. Ma se mi chiede qual è il rapporto fra quella morte e la pillola Ru486 le rispondo che è nullo. È come se dicessero che è colpa sua, visto che è al telefono con me, se, ora, mi […]

Articolo - 12 aprile 2014
Ru486

Torino/Ru486 – Viale, una tragica fatalità, nessun nesso tra la morte e il mifepristone

Respinge ogni strumentalizzazione Silvio Viale, considerato il padre della “pillola” abortiva in Italia, che oggi dirige il principale servizio italiano per IVG presso l’Ospedale Sant’Anna di Torino, 3490 IVG nel 2013, delle quali il 34% con l’ausilio della RU486. Viale ricorda come sono “decine di milioni le donne che hanno assunto la RU486 nel mondo” […]

Articolo - 11 aprile 2014

“Io, ginecologa degli aborti, obiettrice mio malgrado”

la Repubblica Maria Novella De Luca C’è stato un giorno in cui Rossana ha detto basta. Un giorno né più scuro né più luminoso degli altri, ma forse distinto da quella pace interiore che segue le grandi decisioni. È accaduto alcune stagioni fa: dopo venticinque anni di aborti, dopo una vita al servizio della legge […]

Articolo - 17 marzo 2014
mimosa-200x200

8 marzo/Torino/Radicali in piazza con le donne per pillola abortiva anche nei consultori e pillola giorno dopo senza obbligo di ricetta medica

I militanti dell’Associazione radicale Adelaide Aglietta saranno presenti domani, a Torino, in Piazza Vittorio Veneto, al corteo delle donne per l’8 marzo. Indosseranno i classici cartelli sandwich con tre parole d’ordine: RU486 ANCHE NEI CONSULTORI; PILLOLA DEL GIORNO DOPO SENZA RICETTA MEDICA; NEGLI OSPEDALI ALMENO IL 50% DEL PERSONALE NON DEVE ESSERE OBIETTORE. Saranno in […]

Articolo - 7 marzo 2014
avvenire logo

RU486/Radicali – Viale: quante stupidate sull’ “Avvenire”, dai costi al meccanismo d’azione

"Sono i fatti che continuano a smentire le stupidate dell’ "Avvenire", che non ha ancora capito che la RU486 rende più facili e sicuri tutti i tipi di aborto, volontari e spontanei, medici e chirurgici, del primo e del secondo trimestre, riducendo i rischi di gravi complicazioni per le donne e la loro fertilità. Non […]

Articolo - 6 marzo 2014

Via libera della Toscana alla Ru486 nei consultori

la Repubblica – ed. Firenze Michele Bocci La Toscana apre all’uso della Ru486 nei consultori. Il Consiglio sanitario, l’organo tecnico più importante dell’assessorato alla salute, ha espresso un parere unico in Italia che porta per la prima volta fuori dagli ospedali la pillola abortiva. Potrà infatti essere somministrata alle donne anche all’interno dei "poliambulatori", come […]

Articolo - 4 marzo 2014
Ru486

Viale: Anche a Torino la Ru486 nei consultori come a Firenze, un impegno per l’8 marzo

"Con un eufemismo in Toscana hanno dato il via libera alla RU486 nei consultori. Una decisione pleonastica, visto che la 194 prevede da 35 anni che gli aborti si possano fare nei consultori, ma che ha il merito di rompere il ghiaccio sulle ambiguità e sui silenzi che da 35 anni alimentano le polemiche sterili […]

Articolo - 4 marzo 2014

AIFA, la pillola del giorno dopo non è abortiva, Viale: «decisione scontata e ovvia»

il Referendum Adalgisa Marrocco L’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) ha deciso: la “pillola del giorno” dopo non può essere considerata farmaco abortivo. Il bugiardino (foglietto illustrativo) è stato rivisto, sostituendo la dicitura «il farmaco potrebbe anche impedire l’impianto» con «inibisce o ritarda l’ovulazione». La modifica segna una svolta, cancellando gli appigli a cui gli obiettori […]

Articolo - 17 febbraio 2014

Quando è reato il corpo delle donne

l’Espresso Roberto Saviano Ed eccoli tornati, si definiscono il partito della vita, per descriversi con un programma romantico, quando invece il loro obiettivo è fermare ogni libera decisione. Quindi fermare la vita. Proprio quando pensavamo che certe acquisizioni nel campo dei diritti civili potessero ormai essere scontate. Proprio quando credevamo – sbagliando – che non […]

Articolo - 7 febbraio 2014

Droga libera e aborto: ecco la sinistra che governa la città

Il Giornale – ed. Milano Giannino della Frattina Dopo la manifestazione di sabato in piazza Cavour per sostenere la protesta delle donne spagnole contro la nuova legge che limita l’ interruzione volontaria di gravidanza a cui hanno aderito il vicesindaco Ada LuciaDe Cesaris e il vice presidente del consiglio regionale Sara Valmaggi del Pd, parte […]

Articolo - 3 febbraio 2014

La Consulta deciderà sulla fecondazione vietata alle coppie fertili

Corriere della Sera Margherita De Bac Ha quasi dieci anni la legge sulla fecondazione artificiale. Nata il 19 febbraio, si presenta all’appuntamento con un nuovo carico di dubbi. L’ultimo colpo inferto, col rischio che il testo venga riscritto da cima a fondo, è la richiesta alla Corte Costituzionale di esaminare la fondatezza di uno dei […]

Articolo - 28 gennaio 2014

No pillola abortiva? La Camera caccia i medici

Il Tempo Alberto Di Majo La Camera taglierà presto la convenzione con il Policlinico Gemelli di Roma a cui è affidatala gestione dell’ambulatorio di Montecitorio. Il problema? Non distribuisce la pillola del giorno dopo perché i medici dell’ospedale cattolico, e dunque anche quelli che si alternano nell’infermeria riservata ai deputati, sono tutti obiettori di coscienza. […]

Articolo - 9 gennaio 2014

Un ginecologo combattente

La stampa Silvio Viale Non sono un fanatico che fa le crociate contro la Chiesa, anzi quest’anno ho mandato un paio di pazienti al consultorio del Movimento per la vita perché mi sembrava evidente che il bambino volevano tenerlo. Sono diventato una specie di celebrità da barricata solo perché ho chiesto di sperimentare una tecnica […]

Articolo - 15 novembre 2013

Viale: “Niente allarme, ma il servizio non è trattato come tutti gli altri”

la Repubblica ma.gia. Silvio Viale è consigliere comunale dei Radicali, ma anche ginecologo, «padre» della sperimentazione della pillola Ru486 e in prima fila per il diritto all’aborto.   In Piemonte due ginecologi su tre sono obiettori: è preoccupante? «È un dato che merita attenzione, ma credo non comporti disagi». Fare cento chilometri per trovare un […]

Articolo - 27 settembre 2013

In Piemonte troppi obiettori, aborto sempre più difficile

La stampa Marco Accossato Sei ginecologi su dieci, in Piemonte, sono contrari all’aborto e rifiutano di praticarlo. Quasi la metà degli anestesisti nelle strutture pubbliche, inoltre, non garantisce il rispetto della legge 194. «Un dato preoccupante, e soprattutto in crescita», denuncia Eleonora Artesio, consigliera della Federazione della Sinistra ed ex assessore regionale alla Sanità. «Al […]

Articolo - 27 settembre 2013

«Da radicale non sono contrario a quel premio»

il Giornale (ed. Milano) Alberto Giannoni «Un laico o un radicale come me non dev’essere necessariamente contrario». Marco Cappato, ex europarlamentare della Lista Bonino, è uno dei dirigenti del movimento che, 30 anni fa, con una campagna nel Paese e con il referendum del 1981, ha ottenuto la possibilità di praticare l’aborto legale in Italia. […]

Articolo - 25 settembre 2013
viale

Aborto. Viale, fuorvianti i dati sull’obiezione, in media ogni ginecologo assiste 2,36 parti a settimana, nel 2012 natalità in calo del 3,35%

“Sono stato il primo a fare osservare nei convegni, soprattutto in polemica con chi vuole abolire l’obiezione di coscienza, che il numero di medici non obiettori potrebbe essere sufficiente e a suddividere il numero di aborti per medico, per regione, per anno e per settimana, ma senza provvedimenti concreti la semplice lettura dei dati è […]

Articolo - 15 settembre 2013
pillola-anticoncezionale-bellezza

Aborto/Pillola/Camera – Viale: Flop di Repubblica sulla 194, abolire la ricetta per la contraccezione di emergenza

"E’ incredibile, ma significativo, come il quotidiano "la Repubblica" (pag. 13 edizione odierna), a partire dal diniego della contraccezione di emergenza a una parlamentare, abbia inanellato una serie record di informazioni sbagliate su 194, aborto e contraccezione. Capisco la lodevole intenzione di denunciare un episodio di ingiustificata non prescrizione, ma è sconsolante constatare così tanta […]

Articolo - 11 settembre 2013

Così il nuovo codice di deontologia medica trasformerà gli obiettori in fuorilegge o collaborazionisti

Il Foglio Francesco Agnoli Sulla Nuova bussola online, alcuni giorni fa due medici hanno lanciato un allarme: il nuovo codice di deontologia medica, in fieri, conterrebbe un forte attacco alla obiezione di coscienza. Scrivono Renzo Puccetti e Stefano Alice: "L’operazione più violenta messa in atto nell’attuale bozza è senza dubbio quella contro la libertà di […]

Articolo - 5 settembre 2013
Schermata 2013-03-14 alle 10.27.30

Aborto/Papa Francesco, Viale: Significativo l’appello del Papa contro l’aborto laddove l’aborto è illegale come in Brasile

"Nulla contro la difesa della della vita da parte dei cattolici se l’aborto è legale, ma è significativo che Papa Francesco debba invitare a difendere la vita proprio laddove l’aborto è illegale come in Brasile." Questo il commento di Silvio Viale, il ginecologo radicale il cui nome è legato all’introduzione della RU486 in Italia, all’appello […]

Articolo - 12 agosto 2013
aborto clandestino

Aborto: El Salvador condannato dalla Corte Interamericana dei diritti umani

Dichiarazione di Filomena Gallo e Mirella Parachini, rispettivamente segretario e membro di direzione dell’Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica. “Beatriz ha 22 anni: vivrà perché potrà abortire. E’ affetta da una malattia (il lupus eritematoso sistemico) che potrebbe ucciderla durante il parto. La Corte Interamericana dei diritti umani ha, poche ore fa, ordinato che […]

Articolo - 31 maggio 2013

194, così sta morendo una legge. In Italia torna l’aborto clandestino

www.inchieste.repubblica.it Maria Novella De Luca  Oltre l’80% dei ginecologi è obiettore di coscienza e le donne respinte dalle istituzioni tornano al segreto: ventimila le interruzioni di gravidanza illegali calcolate dal ministero della Sanità, ma secondo alcune stime sono almeno il doppio. Ambulatori fuorilegge e farmaci di contrabbando. "Una sconfitta di tutti, perché la norma funzionava, […]

Articolo - 27 maggio 2013

E Alemanno usa anche i feti per la campagna elettorale

L’Unità Massimo Solani Alla fine, da dovunque si guardasse il corteo, quella che era impossibile non notare era l’enorme croce di legno a cui qualcuno aveva appeso decine di finti feti. Un’immagine agghiacciante e lugubre a poche decine di metri da dove centinaia di bambini erano riuniti per la Festa del Minivolley. Una giornata di […]

Articolo - 13 maggio 2013
viale_silvio

Marcia per la vita. Viale, indietro non si torna. La libertà di scelta è il vero valore della vita

“Oggi è l’anniversario del referendum sul divorzio del 1974 e voglio dire a coloro che oggi partecipano alla cosiddetta “marcia per la vita” che indietro non si torna, che la libertà di scelta è il vero valore della vita e che un paese civile si giudica anche dalle leggi che ha su divorzio, aborto e […]

Articolo - 12 maggio 2013
Ru486

Marino (Pd) visita il Sant’Anna e si dimentica della RU486

"Non so chi l’abbia consigliato, ma non mi aspettavo che il Sen. Marino non passasse al Day Hospital, come hanno evitato di fare tutti i ministri e gli assessori prima di lui. Il Day Hospital, le IVG e gli operatori della 194 non sono degli appestati." Questo il rammarico di Silvio Viale, responsabile del Day […]

Articolo - 14 febbraio 2013

Tra Savita e la morte

La stampa Massimo Gramellini Savita è una giovane dentista indiana che abita in Irlanda con il marito Praveen, ingegnere. Aspetta un bambino da quattro mesi quando si presenta in ospedale. Ha dolori atroci alla schiena e la possibilità concreta di perdere, insieme col figlio, la vita. Al termine di una notte di scelte non facili, […]

Articolo - 15 novembre 2012
Ru486

Aborto. Al congresso radicale esposti sacchi con migliaia di scatole di Ru486

Viale: “Aborto farmacologico sia concretamente disponibile in tutte le Regioni”.  Al Congresso di Radicali Italiani, in corso all’Hotel Ergife di Roma, sono esposti 10 sacchi contenenti circa 2000 scatole usate di RU486, la pillola abortiva. Silvio Viale (Presidente di Radicali Italiani, ginecologo all’Ospedale Sant’Anna di Torino) ha dichiarato: “A tre anni dalla legalizzazione della pillola […]

Articolo - 3 novembre 2012

Obiezione sotto attacco

Avvenire Duplice offensiva contro il diritto all’obiezione di coscienza in Italia. Il principio sancito da una legge dello Stato, e del quale fruisce oltre il 70% dei medici (con un ampio margine dunque per garantire gli aborti), è oggetto infatti di un ricorso presentato dall’Ippf-En (l’International planned parenthood federation European network, potente lobby abortista) contro […]

Articolo - 24 ottobre 2012

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA