Elezioni

Intervista a Giovanni Fiandaca: non si affida ai pm il cambiamento

Corriere della Sera Felice Cavallaro Sulla candidatura alle Europee di Giovanni Fiandaca, il cattedratico che contesta la genesi del processo sulla cosiddetta trattativa Stato – mafia, sono scattati nel Pd ampi consensi non appena s’è lanciato contro «l’Antimafia delle star». Come fosse uno slogan liberatorio. Sgradito a un suo allievo, Antonio Ingroia, che ha subito […]

Articolo - 16 aprile 2014

Fiandaca fa il passo: alle Europee con il Pd

Corriere della Sera «Ho accettato la candidatura alle Europee». Lo ha detto ieri il giurista palermitano Giovanni Fiandaca, sollecitato a correre nella lista isole dal segretario regionale del Pd Raciti e dal membro della segreteria nazionale Faraone. Ieri erano arrivati anche gli inviti del Guardasigilli Orlando e del vicesegretario del Pd Guerini, sollecitati e ottenuti […]

Articolo - 15 aprile 2014

Perché servono candidature che funzionino

La stampa Stefano Lepri Se il 25 maggio sarà una bella domenica di sole, alcuni avranno la tentazione di passarla al mare o in campagna. «Tanto il Parlamento europeo ha pochi poteri» si dirà, per trovare una scusa. Ma non è così. L’assemblea di Strasburgo era senza poteri o quasi la prima volta che fu […]

Articolo - 14 aprile 2014

Euro e riforme economiche le incognite dell’Ungheria

Il sole 24 ore Luca Veronese Non ci ha messo molto Viktor Orban a far capire quale sarà la politica economica del suo governo nei prossimi quattro anni. Poche ore dopo la vittoria elettorale il primo ministro ungherese ha spiegato che è sua intenzione mantenere la tassa sulle banche, quasi tutte straniere, introdotta in piena […]

Articolo - 8 aprile 2014

Ucraina, i filorussi in azione Occupati gli edifici pubblici nelle maggiori città dell’Est

Corriere della Sera Fabrizio Dragosei Le autorità di Kiev ne sono assolutamente convinte: nell’Est del paese, dove manifestanti accompagnati da uomini armati e mascherati occupano diversi edifici pubblici, si sta ripetendo lo scenario della Crimea. Una interpretazione che sembra essere condivisa dagli Stati Uniti che hanno ammonito il Cremlino a smetterla di destabilizzare il vicino […]

Articolo - 8 aprile 2014

Ungheria, le destre fanno il pieno di voti

La stampa Andrea Sceresini Nuovo trionfo per Viktor Orban. Il premier uscente ungherese, leader del partito di centrodestra Fidesz, ha sbaragliato la fragile coalizione composta da socialisti, liberali e verdi, si è aggiudicato il 48% dei consensi e si appresta a governare, per altri quattro anni, forte di una assoluta maggioranza parlamentare, ben 134 seggi […]

Articolo - 7 aprile 2014

Il Willy Wonka d’Ucraina

Il Foglio Anna Zafesova Per salvare l’Ucraina ci vuole un Dream Team composto da Willy Wonka e Rocky. O almeno così recita un ironico striscione sul Maidan, quell’agorà di Kiev dove continuano a nascere e a disfarsi carriere politiche. Rocky – anche se assomiglia di più a Ivan Drago – è Vitali Klitschko, il campione […]

Articolo - 3 aprile 2014

Rischiatutto

Libero Quotidiano Maurizio Belpietro Come è noto, Pietro Grasso non è un cuor di leone. Prima che approdasse in politica, la sua carriera in magistratura si è svolta tutta senza spigoli, non a caso quando si è trattato di individuare un capo per la Direzione nazionale antimafia il suo nome non ha trovato ostacoli. È […]

Articolo - 1 aprile 2014

Firme false per il listino di Formigoni ecco le mail che inchiodano il Pdl

La Repubblica – ed. Milano Sandro De Riccardis Dai una guardata». «Dimmi se va bene, che stampo subito». Nel processo a carico del presidente della Provincia Guido Podestà, indagato per falso ideologico con quattro consiglieri provinciali per le firme false a sostegno del listino di Roberto Formigoni alle Regionali 2010, spuntano le mail tra la […]

Articolo - 1 aprile 2014

I sondaggisti: gli italiani contrari a questa Europa a maggio test decisivo

Il Messaggero Marco Ventura Le municipali francesi possono dirci qualcosa su come andranno in Italia le elezioni per l’Europarlamento? La vittoria della destra, il tracollo della sinistra, il balzo in avanti di Marine Le Pen con la sua crociata anti-Euro, avranno echi e riverberi di qua dalle Alpi? Per i sondaggisti c’è un’ondata emotiva trasversale […]

Articolo - 31 marzo 2014

Tanti immigrati, tutti studenti così Montpellier batte Le Pen

La stampa Alberto Mattioli Per non farsi travolgere dai populismi arrembanti, alla fine, la ricetta non è poi così difficile: basta non rubare troppo e non amministrare troppo male. Prendete Montpellier. In tutto il resto del Sud, alle amministrative di domenica il Front National ha fatto il pieno: fra il 40% di Fréjus al 44 […]

Articolo - 26 marzo 2014

Intervista a Giovanni Orsina e Alessandra Ghisleri: Perché le europee sono elezioni-monstre che non servono a niente

Il Foglio sm “Le europee sono strane elezioni sberleffo di cui nessuno percepisce l’utilità immediata”, dice Giovanni Orsina, il politologo, professore di Storia contemporanea alla Luiss. E Alessandra Ghisleri, sondaggista di Euromedia Research aggiunge: “Servono a mandare segnali. Alle europee ci sono sempre sorprese, proprio perché sono considerate, per così dire, elezioni ‘distanti’. Nel 1999 […]

Articolo - 26 marzo 2014

Intervista a Marine Le Pen: «È solo l’inizio, a maggio vinceremo in tutti i Paesi»

La stampa Alberto Mattioli Marine Le Pen solleva il ricevitore in quella che, dal rumore, sembra una discoteca. Invece è nel suo quartier generale nella banlieue di Parigi dove ogni possibile telefonino non smette di trillare. È il day after della vittoria alle amministrative, con il Front national che espugna una città al primo turno […]

Articolo - 25 marzo 2014

Giovine la fa (ancora) Franchino

Lo Spiffero Con un occhio a quanto deciderà il Consiglio di Stato, il centrodestra ha impedito che oggi la ratifica della decadenza di Michele Giovine, condannato in via definitiva per le firme false della sua lista “Pensionati per Cota”, le cui irregolarità sono all’origine dei ricorsi che hanno portato all’annullamento delle ultime elezioni regionali. Il […]

Articolo - 18 marzo 2014

Giovine, oggi si vota per la sua decadenza

La stampa Alessandro Mondo Il nome è un programma: Giunta per le Elezioni, le ineleggibilità, le incompatibilità e l’insindacabilità. Così lungo da contenere in sé una promessa di impotenza. Sarà per questo che oggi questo organismo – oltretutto acefalo, dato che Muliere, il presidente, è stato tra i pochi a rassegnare le dimissioni quando nel […]

Articolo - 17 marzo 2014

Le coalizioni non esistono più, è una battaglia di tutti contro tutti

Il Tempo Luigi Crespi Diciamoci la verità: oggi le coalizioni non esistono più. Il centrodestra è morto. E neanche il centrosinistra si sente tanto bene. Queste due entità esistono solo nella rappresentazione dei sondaggi, come somma algebrica, ma senza reale base politica. Solitamente le coalizioni si basano su tre fondamenti: un leader, i valori di […]

Articolo - 14 marzo 2014

Giovine ancora “salvato”

La repubblica – ed. Torino Sara Strippoli Michele Giovine ancora una volta non decade. La giunta delle elezioni dalla quale ieri mattina si attendeva la fine della lunga storia fra il centrodestra piemontese e il consigliere condannato a due anni e otto mesi per le firme false non finisce qui. La maggioranza ha deciso di […]

Articolo - 7 marzo 2014

Fuori Giovine da Palazzo Lascaris

Lo Spiffero La Giunta per le Elezioni di Palazzo Lascaris è convocata per giovedì, alle 11. Dopo oltre tre mesi dalla sentenza definitiva che ha condannato Michele Giovine a due anni e otto mesi per falso elettorale, il Consiglio regionale del Piemonte potrebbe – con tutta la calma del caso – riuscire a ratificarne la […]

Articolo - 4 marzo 2014

Libia alle urne per l’Assemblea costituente

L’Osservatore Romano Sono cominciate questa mattina in 1.458 seggi le elezioni per la futura Assemblea costituente libica. Si tratta della seconda operazione di voto nel Paese del post-Gheddafi dopo quelle legislative del sette luglio 2012. Il nuovo organo dovrebbe essere composto da sessanta membri eletti e divisi equamente tra le tre regioni: Tripolitania (ovest), Fezzan […]

Articolo - 21 febbraio 2014

Quegli ottantamila figli della legge 40 Il decennio dei nati in provetta

Corriere della Sera Margherita De Bac  Diverse centinaia di embrioni sono conservate da oltre dieci anni nei congelatori dei centri di procreazione medicalmente assistita (Pma) e non possono essere più utilizzate per tentare la nascita di un bimbo. Il destino è che restino al freddo per sempre. In Italia è infatti vietato donarli alla ricerca, […]

Articolo - 20 febbraio 2014

Radicali: “Giovine sia espulso”

La Stampa – ed. VCO F. RU. «Michele Giovine deve decadere da consigliere comunale di Gurro». E’ quanto chiedono i radicali piemontesi dell’associazione Adelaide Aglietta al sindaco del paese cannobino e al prefetto del Vco. Giovine in autunno è stato condannato, con sentenza definitiva, a 2 anni e 8 mesi di reclusione per aver contraffatto […]

Articolo - 17 febbraio 2014

La ricetta choc per un Paese immobile

Corriere della Sera Alan Friedman È da anni che tanti economisti e imprenditori, il Fondo monetario internazionale, la Commissione europea e soprattutto il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi, ripetono un mantra economico per aiutare l’Italia a migliorare la sua produttività e competitività e creare le precondizioni per la crescita e l’occupazione. Questo mantra, […]

Articolo - 17 febbraio 2014

Un affollato election day

La Stampa – ed. Torino B. min ll 25 maggio, visto che ci siamo, facciamoci anche un bel referendum consultivo comunale . Lo chiedono, indovinate un po’?, i radicali, insieme con i grillini e «Alleanza per Torino» di Dario Troiano, che ha preso il posto in Sala Rossa del compianto Alberto Musy. Referendum consultivo a […]

Articolo - 13 febbraio 2014

Regione, si vota il 25 maggio con l’Europa

La stampa Maurizio Tropeano  Nessuna melina, nessuna perdita di tempo: il Piemonte andrà a votare il 25 e il 26 maggio in contemporanea con le elezioni europee. Un accorpamento previsto da una legge nazionale, per intenderci l’election day, che farà risparmiare alle casse regionali 43 milioni di euro. La sentenza del Consiglio di Stato che […]

Articolo - 13 febbraio 2014

Meno soldi ai partiti, primo sì dal Senato

la Repubblica Silvio Buzzanca Il Senato dà il via libera al decreto legge sul nuovo finanziamento pubblico ai partiti e lo trasmette alla Camera per l’approvazione definitiva che deve arrivare entro il 26 febbraio. Hanno votato sì 171 senatori e no 55. Una larga maggioranza- sono rimasti fuori i grillini, quelli di Sinistra, ecologia e […]

Articolo - 13 febbraio 2014

“Il voto fu falsato”, Piemonte alle urne

La stampa Massimiliano Peggio Cala il sipario sui quattro anni di Roberto Cota alla guida del Piemonte. Il Consiglio di Stato ieri sera ha respinto l’appello contro la sentenza del Tar che un mese fa aveva invalidato le elezioni 2010, ritenendole «inquinate» dalla presenza della lista illegittima di Michele Giovine, «Pensionati per Cota», costruita sulle […]

Articolo - 12 febbraio 2014

Fassino: “Meglio l’election day”

La repubblica – ed. Torino Il Sindaco di Torino, Piero Fassino, commenta in serata il terremoto politico: «Adesso — dice il primo cittadino — si avviino rapidamente le procedure per andare al voto insieme alle europee e per assicurare al Piemonte una guida autorevole e credibile». Dunque «election day», il 25 maggio, in concomitanza con […]

Articolo - 12 febbraio 2014

Governo, pressing della maggioranza su Letta: verifica e cambio di passo?

Il Messaggero Mario Stanganelli Enrico Letta torna dai climi secchi degli Emirati e trova la barca del proprio governo semisommersa dalle inondazioni di questi giorni a Roma. Radunati in tutta fretta i capi della marineria sul ponte di comando, il premier si sente rinnovare – dai capigruppo dei partiti di maggioranza – la richiesta di […]

Articolo - 6 febbraio 2014

M5s, Giachetti alla Boldrini: “Disgustato dagli insulti, ma l’eversione è altro”

Il Fatto Quotidiano Diego Pretini Riprendiamo il dizionario e ripartiamo da lì. Rendiamo il significato alle parole: “L’eversione è un’altra cosa”. Roberto Giachetti è vicepresidente della Camera e i deputati Cinque Stelle hanno ripetuto più volte che, secondo loro, è il “migliore” a dirigere i lavori nell’assemblea di Montecitorio. Democratico, renziano da tempi non sospetti, […]

Articolo - 4 febbraio 2014

I grillini vogliono caos non riforme

La stampa Gianni Riotta Dal 2012, con la vittoria di Beppe Grillo in Sicilia, fino alla scorsa primavera, l’opinione pubblica di sinistra ha coccolato i Cinque Stelle. Dopo il successo grillino alle elezioni di febbraio un manifesto di intellettuali spingeva perché il Partito democratico formasse un governo con Grillo e Gianroberto Casaleggio, con giornali, riviste, […]

Articolo - 3 febbraio 2014

«In Parlamento si torni alle preferenze»

Il Messaggero – Cronaca di Roma Fa. Ro. Di straordinario, per ora, ha soltanto la durata. Il consiglio comunale sui rifiuti, convocato per la prima volta il 14 gennaio, anche ieri non si è chiuso per mancanza di numero legale. Lasciando ancora in bilico la delibera sull’istituzione dell’anagrafe pubblica dei rifiuti, promossa dal radicale Riccardo […]

Articolo - 31 gennaio 2014

Diritti dei cittadini e benaltrismo di lorsignori

Il Secolo XIX Pietro Rizzo Nel teatrino della politica nostrana è ormai una consuetudine che, da anni, l’argomento principale di deputati e senatori siano le riforme elettorali, cioè il modo in cui ciascuno di essi, di volta in volta, può accaparrarsi o tenersi la propria poltrona. Tutto il resto, come per esempio i diritti civili, […]

Articolo - 30 gennaio 2014

Intervista a Marco Taradash: Le preferenze creano 630 partiti

Italia Oggi Goffredo Pistelli Marco Taradash Le preferenze? Farebbero nascere 630 partiti, quanti sono i deputati. Marco Taradash, forzista della prima ora, spiega a ItaliaOggi perché è sempre stato contrario al proporzionale con preferenze. Taradash aggiunge però che gli elettori non vogliono un parlamento di nominati ed è quindi giusto ascoltarli. E spiega che il […]

Articolo - 28 gennaio 2014

Il destino delle preferenze: da simbolo di malapolitica a vessillo della democrazia

Corriere della Sera Francesco Verderami Tra il 9 giugno 1991 e il 18 aprile 1993, in due distinti referendum, cinquantasei milioni di italiani prima mossero contro il meccanismo delle preferenze, poi si schierarono contro il sistema proporzionale e per l’introduzione del maggioritario. Allora come mai, a oltre venti anni da quella stagione che segnò la […]

Articolo - 24 gennaio 2014

Riforma elettorale Una buona intesa che non va stravolta

il gazzettino Giovanni Sabbatucci C’è un dato che accomuna i casi più gravi di crisi delle istituzioni rappresentative di cui è costellata la storia del Novecento, dall’Italia del ‘19-22 alla Spagna del ‘31-36, dalla Germania dei primi anni Trenta alla Francia della IV Re- pubblica: la frammentazione estrema dell’offerta politica, ovvero la presenza in Parlamento […]

Articolo - 24 gennaio 2014

Il grande bivio della democrazia

La stampa Francesco Grignetti Lo spalancarsi di un ritorno no al futuro, cioè di un proporzionale alla vecchia maniera, fa letteralmente rabbrividire il professor Giovanni Sartori. L’anziano politologo, combattente indomito, non ci sta a questo eterna rincorsa indietro dell’Italia. Tutto il dibattito sulle preferenze, per dire, lo fa arrabbiare. «Come ci si dimentica presto – […]

Articolo - 15 gennaio 2014

Modello spagnolo La Consulta scrive le istruzioni per l’uso

la Notizia (Giornale.it) Angelo Perfetti Dopo quattro ore di camera di consiglio i giudici della Corte Costituzionale hanno firmato le motivazioni della sentenza del 4 dicembre 2013 sulla legge elettorale che azzera il Porcellum. Bocciato dunque il premio di maggioranza senza soglia di accesso ma la novità più importante riguarda le preferenze e i listini […]

Articolo - 14 gennaio 2014

Bordin line

Il Foglio Massimo Bordin Come si parla di porre mano alla riforma del sistema elettorale tutti pensano alle successive elezioni anticipate. Si può pensare che siano necessarie ma non sarà la riforma a renderle inevitabili. Intanto non c’è un nesso di causa ed effetto fra cambiamento del sistema e sua immediata sperimentazione. Non si è […]

Articolo - 7 gennaio 2014

“Cota mantenga la parola: se ne vada”

www.lospiffero.com Si stringe l’assedio su piazza Castello. In attesa di conoscere la decisione che assumerà il Pd, anche alla luce della clamorosa iniziativa di Mauro Laus, i Radicali si uniscono al coro di quanti chiedono le dimissioni del governatore leghista. Silvio Viale e Giulio Manfredi in una nota congiunta affermano: «Se è vero che Roberto […]

Articolo - 25 novembre 2013

La Basilicata come metafora. La politica non è femminile

La Gazzetta del Mezzogiorno Massimo Brancati Politica lucana affetta da misoginia? Donne marginalizzate dai partiti o che si autoescludono in nome di un impegno ritenuto troppo gravoso per reggere i ritmi imposti dall’attività istituzionale? È il solito dilemma a risultato acquisito delle elezioni. Da sempre. Quest’anno, nella Basilicata reduce dal voto, il fenomeno è ancora […]

Articolo - 21 novembre 2013

Basilicata, zero quote rosa. La Regione è per soli uomini

Il Mattino Gigi Di Fiore Al Park Hotel si è brindato con bicchieri di carta. A fianco del neogovernatore Marcello Pittella, c’era il fratello Gianni e il capogruppo del Pd alla Camera, Roberto Speranza, che a Potenza ci è nato 35 anni fa. È la vittoria del candidato Pd e delle sue liste collegate, ma […]

Articolo - 20 novembre 2013

Basilicata, la vittoria di Pittella. I 5 Stelle precipitano al 7 per cento

la Repubblica Silvio Buzzanca Il nuovo governatore della Basilicata sarà Marcello Pittella. Il democratico, fratello di Gianni appena "eliminato" dalle primarie nazionali del Pd, ha vinto con largo margine, circa il 60 per cento, le elezioni per la scelta del presidente e il rinnovo del Consiglio regionale. Ma chi ha trionfato veramente, a conferma degli […]

Articolo - 19 novembre 2013

Basilicata alle urne, astensione record

Il Messaggero Sembra che vi sia già un chiaro vincitore nelle elezioni in corso ieri e oggi in Basilicata per designare il presidente della Regione e 20 consiglieri regionali: è il «non voto», considerato che alle ore 19 di ieri aveva votato il 24,40 per cento degli aventi diritto, che sono 575.160. Si potrebbe scherzare […]

Articolo - 18 novembre 2013

Basilicata al voto con il caos firme sollevato dai Radicali

Il Tempo Lui. Fra. Niente da fare, la tendenza degli elettori italiani a disertare le urne non si inverte. L’ennesimo segnale di disaffezione arriva dalle elezioni regionali in Basilicata (anticipate dopo le dimissioni, ad aprile, dell’ex governatore Pd Vito De Filippo ndr). Ieri sera alle 22 aveva votato il 31,06% degli aventi diritto in calo […]

Articolo - 18 novembre 2013

Le reazioni. Cota: “Colpa dei giornali” Bresso: “Ora si dimetta”

La Repubblica – Torino Sara Strippoli Mercedes Bresso è telegrafica, Roberto Cota striglia i giornali. I due avversari delle elezioni del 2010 tornano a sfidarsi a distanza. La “zarina” non esulta ma invita il governatore a dimettersi subito: «Sono soddisfatta della sentenza della Cassazione. Ora Cota conceda al Piemonte una guida più autorevole e legittimata». […]

Articolo - 15 novembre 2013

«Missione» Basilicata: I 5 Stelle inviano ventidue parlamentari

Corriere della Sera Buzzi Emanuele Milano – Un’invasione di parlamentari. Una vera e propria «carica» a Cinque Stelle (come l’hanno definita loro stessi) si è abbattuta ieri sulla Basilicata: ventidue tra deputati e senatori impegnati direttamente in prima linea, per tre giorni, fino a domenica per sostenere il candidato governatore Piernicola Pedicini, 44 anni, esperto […]

Articolo - 11 novembre 2013

Radicali denunciano Sel. Brogli sulla candidatura

Il Tempo Nicola Imberti Il prossimo 17 e 18 novembre si svolgeranno in Basilicata le elezioni Regionali. Fino allo scorso aprile questo era il «regno» dell’esponente Pd Vito De Filippo. Ma per un’inchiesta sui rimborsi si è dimesso benché innocente. E ora i Radicali denunciano Sel perché il loro candidato non è quello per cui […]

Articolo - 28 ottobre 2013

Bufera in Basilicata. Radicali in Tribunale: pasticcio sulle liste Sel.

Il Giornale Falso ideologico e attentato ai diritti politici dei cittadini. Radicali in Basilicata sul piede di guerra contro Sel per la presentazione della lista vendoliana al Tribunale di Matera. Secondo Marco Pannella, sceso personalmente in campo, durante una conversazione tra delegati e candidati (registrata e pubblicata su un sito) il nome del candidato governatore […]

Articolo - 25 ottobre 2013

Il centrosinistra vince i ballottaggi e si riprende Roma La Lega in caduta

Corriere della Sera Dino Martirano ROMA – I candidati sindaco sostenuti dal Pd e dal centrosinistra vincono tutti i duelli con il centrodestra, la Lega e i centristi. Da Roma – dove il chirurgo Ignazio Marino batte Gianni Alemanno, primo cittadino uscente, rastrellando ben 100 mila voti in più rispetto al primo turno – a […]

Articolo - 11 giugno 2013

I radicali: “I risultati delle urne col contagocce”

La Repubblica – Cronaca di Roma Cronaca di Roma, pag. 2 – «Lo spettacolo offerto dallo scrutinio di queste elezioni comunali» denuncia il radicale Magi, candidato nella Lista civica per Marino «è letteralmente vergognoso: a sei giorni dal voto non sono ancora disponibili né i risultati definitivi relativi alle preferenze per il Consiglio comunale, né […]

Articolo - 2 giugno 2013

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA