Referendum

47573446_1938925446192562_3355226514604949504_o

TAV. Ai cittadini sia data voce tramite il referendum

Manifestazione TAV a Torino. Alla guerra sui numeri delle piazze rispondere con il referendum, l’unico strumento di consultazione democratica Silvja Manzi, segretaria di Radicali italiani, presente oggi al presidio «Sì TAV – Sì Referendum» organizzato a Torino da Radicali italiani e +Europa, ha dichiarato: “Non ci appassiona la guerra dei numeri fra la piazza SÌ […]

Articolo - 8 dicembre 2018
mozione

Mozione generale approvata dal XVI Congresso di Radicali Italiani

Scarica QUI tutti i documenti del XVI Congresso di Radicali Italiani Di seguito il testo della Mozione generale approvata XVI Congresso Radicali Italiani. Il sedicesimo congresso di Radicali italiani, tenutosi a Roma dal 30 ottobre al 1 novembre 2017, udite le relazioni di segretario e tesoriere, le approva. Il congresso saluta lo straordinario successo della […]

Articolo - 1 novembre 2017
whatsapp-image-2017-06-28-at-14-48-56

Ecco la legge popolare “Più democrazia, più sovranità al cittadino”: al centro referendum, partecipazione, misurazione della qualità dei servizi, trasparenza

Scarica il testo della proposta di legge di iniziativa popolare Una legge di iniziativa popolare “omnibus”, che riguarda diversi strumenti, dalla semplificazione della raccolta delle firme per i referendum, fino all’introduzione negli statuti dei Comuni dei referendum propositivi, ma con il comune obiettivo di promuovere la partecipazione democratica dei cittadini: il testo, su cui partirà […]

Articolo - 28 giugno 2017
elections

Partecipazione: Domani presentazione della proposta di legge popolare “Più democrazia, più sovranità al cittadino”

Mercoledì 28 giugno, presso la Sala stampa della Camera dei Deputati, via della Missione 4, alle h.14.30 sarà presentata la proposta di legge popolare “Più democrazia, più sovranità al cittadino” promossa da Radicali Italiani, Coordinamento per la democrazia costituzionale (Cdc), Possibile, Verdi, Più democrazia in Trentino, Effetto Parma Pizzarotti Sindaco, Aduc. Saranno presenti: Riccardo Magi, […]

Articolo - 27 giugno 2017
copertina-mr-fb

Consegna prime 1000 firme su #MobilitiamoRoma, “Raggi sia coerente con impegno per democrazia diretta e agevoli iniziativa popolare”

Giovedì 6 aprile, Radicali Italiani e Radicali Roma depositeranno in Campidoglio le prime mille firme del referendum “Mobilitiamo Roma” per la messa a gara del servizio di trasporto pubblico della Capitale. Alle ore 16, prima del deposito, il segretario di Radicali Italiani Riccardo Magi e il segretario di Radicali Roma Alessandro Capriccioli saranno a disposizione […]

Articolo - 5 aprile 2017

Partecipazione, Radicali: Marzano raccoglie nostre proposte, referendum Atac sia il primo con sottoscrizioni online

Dichiarazione di Riccardo Magi e Alessandro Capriccioli, rispettivamente segretario di Radicali Italiani e di Radicali Roma. Salutiamo con soddisfazione le innovazioni sugli strumenti di partecipazione dei cittadini presentate quest’oggi dal deputato Fraccaro, dall’Assessora Marzano e dal consigliere Sturni, nell’attesa di poterne prendere visione in modo puntuale ed esprimere un giudizio più approfondito. In linea generale, […]

Articolo - 4 aprile 2017

Referendum, Magi e Capano: No ritocchi, ma riforma uninominale per istituzioni di nuovo credibili

Dichiarazione di Riccardo Magi e Michele Capano, segretario e tesoriere di Radicali Italiani: Come Radicali possiamo rivendicare di esserci battuti da subito per un dibattito sul merito della riforma costituzionale, con le nostre iniziative per permettere agli italiani di esprimersi sui singoli temi della riforma e disinnescare, così, i rischi di una personalizzazione che, puntualmente, […]

Articolo - 5 dicembre 2016

Referendum, Radicali: semplificare raccolta firme è questione democrazia. Primi passi Renzi trovino piena attuazione

Dichiarazione di Riccardo Magi, segretario di Radicali Italiani, e del tesoriere Michele Capano Salutiamo che per la prima volta un presidente del Consiglio parli di “referendum act”, come ha fatto oggi Matteo Renzi: cioè di una proposta complessiva di riforma dell’istituto referendario che come Radicali Italiani abbiamo avanzato per la prima volta nel 2013. Riconquistare […]

Articolo - 1 dicembre 2016

Referendum, Radicali a Renzi: Solo con riforma raccolta firme il Sì rafforzerà partecipazione popolare

Dichiarazione di Riccardo Magi, segretario di Radicali Italiani, e del tesoriere Michele Capano Solo superando le norme “medievali” che ostacolano la raccolta delle firme, la riforma costituzionale amplierà la partecipazione popolare come afferma il presidente del Consiglio. Serve a poco, infatti, offrire uno sconto sul quorum a chi riuscirà a raccogliere 800mila firme, visto che […]

Articolo - 29 novembre 2016
napoli-immagine-per-sito

Per gli Stati Generali delle CITTÀ e del FEDERALISMO

Rigenerazione urbana, democratica, ecologica ed economica Mentre le crisi internazionali spingono il ritorno dei nazionalismi e delle frontiere chiuse, noi pensiamo che la dimensione della città – refrattaria ai confini rigidi, alle contrapposizione identitarie, alle pretese dirigiste e monoculturali – sia la dimensione dalla quale partire per proporre forme di autonomia, per l’affermazione delle libertà […]

Articolo - 10 febbraio 2016

Lettera al direttore

il Foglio – 22/01/2016 Riccardo Magi Al direttore   Serve a Giachetti una lista di “fan radicali”? Non credo. Si rischierebbe la replica del sostegno al Rutelli 2008, con risultati da zero virgola. Roma, nella grave situazione in cui versa, ha bisogno di riforme e cambiamenti radicali come quelli che abbiamo tentato di proporre in Campidoglio negli […]

Articolo - 22 gennaio 2016

Referendum, contro la stretta del governo c’è il ricorso all’Onu

il Manifesto – 15/01/2016 Riccardo Magi e Mario Staderini La riforma costituzionale Renzi-Boschi è un requiem per il referendum abrogativo. Gli ostacoli che nel corso degli anni lo hanno di fatto reso impraticabile, a partire dal quorum elevato e dalle procedure borboniche di raccolta firme, si aggravano anziché essere rimossi. Introdurre una parziale riduzione del […]

Articolo - 15 gennaio 2016
GiulianoPisapia

Milano. Cappato: Pisapia conservatore. Non ripartiamo dalla coalizione, ma dai referendum

Dichiarazione di Marco Cappato, Presidente del Gruppo Radicale – federalista europeo: “Come sindaco di Milano, Giuliano Pisapia sta operando da quasi quattro anni, come un conservatore, certamente serio ed onesto, ma che non ha impresso alla città quella  radicale trasformazione che speravamo, in particolare su quel grande progetto per la qualità della vita e dell’ambiente […]

Articolo - 22 marzo 2015
torino

Referendum comunali Torino: Consiglio comunale approva mozione per voto elettronico dopo aver negato il diritto ai cittadini di esprimersi. Gruppo consiliare Pd porta intera responsabilità misfatto

Giulio Manfredi (segretario Associazione radicale Adelaide Aglietta): Ieri il gruppo consiliare del Pd ha inferto l’ultimo colpo mortale al progetto referendario “Torino si muove”, che prevedeva sei referendum comunali consultivi: quattro quesiti (sull’ampiezza della città metropolitana, sulla legalizzazione della prostituzione, su politiche di riduzione del danno in tema di tossicodipendenze e sulla ruota panoramica) erano […]

Articolo - 4 marzo 2015

Ora la giunta arancione dà il voto agli immigrati “Ai seggi per i referendum”

Libero Quotidiano – ed. Milano M. Bar. Approvata la modifica dello statuto comunale. Dal 2015 urne aperte a tutti gli stranieri durante le consultazioni cittadine. Esulta il P& “Atto per l’integrazione”. Duri Fi e Lega: “Decisione assurda” “Dal 2015 anche gli immigrati residenti a Milano potranno votare. Non alle elezioni amministrative, ma aireferendum cittadini. Il ‘regalo’ agli […]

Articolo - 28 novembre 2014

Legge elettorale, Radicali: “troppe duemila firme”

Il Messaggero F.Fab Scarica l’articolo © 2014 Il Messaggero. Tutti i diritti riservati

Articolo - 19 novembre 2014

Ottime ragioni contro le preferenze

Europa Benedetto Della Vedova La fortuna del voto di preferenza come rimedio alla supposta antidemocraticità dell’Italicum e possibile compromesso con le minoranze avverse alla riforma costituzionale, a mio avviso, confonde le idee e allontana una soluzione complessiva. E non risponde all’esigenza di migliorare l’impianto di una legge elettorale, che non avrebbe invece di che giovarsi […]

Articolo - 31 luglio 2014

Una strada per salvare i referendum elettorali

Corriere della Sera Arturo Parisi * e Mario Segni ** In un recente editoriale sul Corriere, Michele Ainis si interrogava preoccupato sulla sorte destinata all’istituto referendario nella riforma costituzionale in discussione. Mentre si accrescono giustamente i poteri del governo ci chiediamo anche noi se è saggio indebolire fino ad eliminarlo uno dei fondamentali contropoteri riconosciuti […]

Articolo - 24 luglio 2014

I referendari divisi “Quorum più faitibile” “No, democrazia violata”

La Stampa A. La Mattina Marco Pannella dice no, «è una cretinata». Mario Segni la pensa diversamente: «Mi sembra la cosa giusta». I due sono stati i campioni referendari in fasi e su temi diversi, ma oggi a dividerli è l’emendamento che porta la firma dei due relatori alla riforma costituzionale, Anna Finocchiaro e Roberto […]

Articolo - 9 luglio 2014

Ven(e)to di cambiamento

cronache del garantista Simone Sapienza In Veneto Renzi trionfa alle europee, la Lega perde consensi ma resiste a Padova. A poche settimane di distanza esplode lo scandalo Mose. Intanto il consiglio regionale approva una proposta di legge per un referendum sull’autonomia della regione. «Il Veneto spesso anticipa fenomeni che poi si diffondono nel resto del […]

Articolo - 2 luglio 2014

Un’agitazione per dire che c’è

Italia Oggi Marco Bertoncini Anziché presentare una proposta di legge per via parlamentare, Silvio Berlusconi ha puntato sull’iniziativa popolare. Non è chiaro se si sia trattato di una sua pensata ovvero se gli sia stata suggerita. In ogni modo l’iniziativa popolare non reca alcun beneficio in termini di speditezza parlamentare, però serve per farsi propaganda, […]

Articolo - 19 giugno 2014

Eutanasia, il vero orrore è non parlarne

Il Giornale Vittorio Feltri Quando martedì scorso Giorgio Napolitano ha ricordato al Parlamento che prima o poi bisognerà affrontare il problema dell’eutanasia, il Palazzo ha reagito come al solito. Nessuno ha osato mandare al diavolo il presidente, ma tutti i politici (o almeno la maggioranza) hanno pronunciato frasi generiche, evasive, tipiche di chi non ha […]

Articolo - 20 marzo 2014

Intervista a Gianfranco Spadaccia:«Il M5S? Sono solo apprendisti stregoni»

Il manifesto Carlo Lania «Noi ci definivamo degli ultrà della democrazia e avevamo una solida cultura liberal-democratica che al M5S non solo manca, ma mi sembra la metta anche in discussione. Grillo deve stare attento, perché rischia di fare la stessa fine della Lega e dell’Idv, che a forza di contrastare la partitocrazia hanno finito […]

Articolo - 10 febbraio 2014

Caso-marò Il filmato che manca

La stampa Ferdinando Camon Di una cosa sentiamo la mancanza, nella vicenda dei due marò: un video, una foto, una registrazione sonora. Sono andati, hanno sparato, si apprestavano a tornare, e come doveva finire? Con i soldati che riferiscono in un rapporto la loro versione? Senza prove? Senza testimonianze? Senza allegati sonori o visivi? Ci […]

Articolo - 7 febbraio 2014

Il destino delle preferenze: da simbolo di malapolitica a vessillo della democrazia

Corriere della Sera Francesco Verderami Tra il 9 giugno 1991 e il 18 aprile 1993, in due distinti referendum, cinquantasei milioni di italiani prima mossero contro il meccanismo delle preferenze, poi si schierarono contro il sistema proporzionale e per l’introduzione del maggioritario. Allora come mai, a oltre venti anni da quella stagione che segnò la […]

Articolo - 24 gennaio 2014

Riforma elettorale Una buona intesa che non va stravolta

il gazzettino Giovanni Sabbatucci C’è un dato che accomuna i casi più gravi di crisi delle istituzioni rappresentative di cui è costellata la storia del Novecento, dall’Italia del ‘19-22 alla Spagna del ‘31-36, dalla Germania dei primi anni Trenta alla Francia della IV Re- pubblica: la frammentazione estrema dell’offerta politica, ovvero la presenza in Parlamento […]

Articolo - 24 gennaio 2014

Lo sciopero della Confindustria della protesta

Avvenire Eugenio Fatigante In questo ennesimo inverno dello scontento, proiettato a una ripresa che si fa sempre più chimera, una nuova e originale realtà associativa sta maturando al Nord. È una rete di una ventina di realtà del mondo produttivo che (in modo trasversale rispetto alle "classiche" associazioni di categoria cui appartengono) sta dando vita […]

Articolo - 23 gennaio 2014

Alla ricerca di una vera opposizione con l’aiuto di Piero Calamandrei

Il sole 24 ore G. Gentili Si è sempre ritenuto che la democrazia consistesse in una maggioranza che governa e una minoranza che controlla. Eppure gli scandali dei rimborsi spese sono emersi perché ci sono magistrati, non da opposizioni consiliari che fanno il loro mestiere. In Italia c’è un’opposizione che controlla, da qualche parte? Roberto […]

Articolo - 23 gennaio 2014

Il grande bivio della democrazia

La stampa Francesco Grignetti Lo spalancarsi di un ritorno no al futuro, cioè di un proporzionale alla vecchia maniera, fa letteralmente rabbrividire il professor Giovanni Sartori. L’anziano politologo, combattente indomito, non ci sta a questo eterna rincorsa indietro dell’Italia. Tutto il dibattito sulle preferenze, per dire, lo fa arrabbiare. «Come ci si dimentica presto – […]

Articolo - 15 gennaio 2014

Giustizia, le firme non bastano. E i pm ringraziano i partiti amici.

Il Tempo Daniele Di Mario Missione fallita: i Radicali non riescono nell’intento di raccogliere le 500mila firme necessarie a far passare i sei quesiti referendari sulla giustizia promossi dal movimento di Marco Panella ed Emma Bonino. A certificare il mancato raggiungimento del quorum è l’ufficio centrale per i referendum della Corte di Cassazione che ha […]

Articolo - 29 novembre 2013

Giustizia, salta il referendum. La grana passa al Parlamento

Il Giornale Anna Maria Greco Niente referendum, la riforma della giustizia si dovrà fare in Parlamento. E bisognerà vedere se, dopo la decadenza di Silvio Berlusconi, davvero sarà più facile per la nuova maggioranza del governo Letta. Ieri la Cassazione ha considerato insufficienti le firme raccolte dai radicali sui 6 quesiti, da quello più sottoscritto […]

Articolo - 29 novembre 2013

Irregolarità nelle firme e ritardi Referendum sulla giustizia a rischio

Il Tempo Alberto Di Majo I referendum presentati dai Radicali, e sostenuti dal Pdl, rischiano di non essere ammessi dalla Cassazione. Le firme potrebbero non bastare. La decisione ufficiale dovrebbe arrivare la prossima settimana ma da giorni si rincorrono sospetti e timori. All’inizio i quesiti erano dodici. Di questi, sei sono stati, di fatto, già […]

Articolo - 12 novembre 2013

Con le urne saltano i referendum. Perciò i pm sperano nella crisi

Il Tempo Francesco Damato A chi ha avuto con Silvio Berlusconi una certa dimestichezza, prima ancora dalla sua improvvisa e travolgente avventura politica, riesce sempre più difficile decifrare bene ciò che gli sta accadendo intorno, fuori e dentro il suo stesso partito. Più che un assediante, come lo dipingono i suoi vecchi e giovani avversari […]

Articolo - 18 ottobre 2013
documento1_0

Comitato Radicali italiani: la Mozione approvata

Di seguito la mozione generale presentata da Mario Staderini e Michele De Lucia, approvata dal Comitato nazionale di Radicali italiani con un solo astenuto. Mozione Generale  e documenti aggiuntivi Il Comitato Nazionale di Radicali italiani, riunitosi a Roma dall’11 al 13 ottobre 2013, udite le relazioni del segretario e del tesoriere, le approva. Il Comitato […]

Articolo - 14 ottobre 2013

Giustizia giusta, in Cassazione 500mila firme

Il Giornale Marco Pannella ce l’ha fatta, ma a metà. Sono state depositate ieri mattina in Cassazione le firme raccolte sui 12 referendum radicali, ma probabilmente per i sei quesiti sui diritti civili: divorzio breve, droghe, immigrazione, reato di clandestinità, finanziamento pubblico ai partiti e otto per mille sarà un nulla di fatto. Troppo poche […]

Articolo - 1 ottobre 2013

Referendum, depositate le firme in Cassazione

Corriere della Sera Sono 532 mila le firme depositate ieri mattina in Cassazione a sostegno dei sei referendum radicali sulla giustizia: due sulla responsabilità civile dei magistrati, uno per l’abolizione dell’ergastolo, uno contro i magistrati fuori ruolo, uno contro l’abuso della custodia cautelare e uno per la separazione delle carriere. Altri sei quesiti, invece, non […]

Articolo - 1 ottobre 2013
timthumb

Una nuova disciplina per il Referendum: Riformare per restituire pienezza al diritto dei cittadini

Battuti dallo Stato o meglio da quella componente malata chiamata partitocrazia per cui libertà, trasparenza e diritti civili costituiscono da sempre una minaccia. Lunedì 30 settembre sono state depositate presso la Corte di Cassazione le sottoscrizioni raccolte sui 12 referendum radicali. Si tratta di poco meno di 200.000 per quanto riguarda i sei quesiti referendari […]

Articolo - 30 settembre 2013

L’ultima speranza si chiama referendum

Libero Bruno Ferraro Da qualche tempo, con sempre maggiore insistenza, si parla sui media dei "privilegi" dei Magistrati: entità del trattamento economico; adeguamento automatico di stipendi ed indennità; lunghezza del periodo di ferie (51 giorni fra ferie ordinarie e recuperi di festività soppresse); responsabilità civile sostanzialmente inesistente; illeciti disciplinari conclusisi con una valanga di proscioglimenti […]

Articolo - 19 settembre 2013

Il coraggio di cambiare

Il Tempo Gian Marco Chiocci Nuoti in un mare non tuo, con onde e cavalloni sempre più forti e impetuosi. Chi ha inventato la stupidissima frase "dormire come un innocente"? Io non dormo, sono un disperato in gabbia, che si nutre di calmanti, sonniferi, che sbatte le ali in una gabbia ignobile. Una massa continua […]

Articolo - 19 settembre 2013

La riforma della giustizia può essere innescata dai referendum dei radicali

ItaliaOggi Sergio Soave A quanto pare, Silvio Berlusconi ha deciso di non far cadere il governo per protestare per la conferma politica della sua condanna giudiziaria, che considera ingiusta e basata su prevenzione e ostilità. La sua decisione, se sarà confermata, prelude a una ricostruzione del campo del centrodestra in cui la questione della giustizia […]

Articolo - 18 settembre 2013

Rush finale per i referendum: ecco dove si può ancora firmare

Libero Chiara Pellegrini Il traguardo per il referendum sulla giustizia dei radicali sembra vicino «ma un conteggio preventivo è impossibile farlo», chiarisce il segretario dei Radicali italiani, Mario Staderini. «Quello che posso dire è invitare le persone a continuare a firmare». Il 30 settembre i radicali dovranno consegnare in Corte di Cassazione almeno 500.000 firme […]

Articolo - 18 settembre 2013

«L’unica soluzione sono i referendum dei radicali»

Il Tempo Nitto Palma Ingiuste detenzioni! Errori giudiziari! Vite distrutte! Milioni di euro buttati dallo Stato in risarcimenti danni! Classifiche di professionalità sui vari uffici giudiziari! Uno spaccato inquietante, desolante, amaro. Ma la giustizia è davvero così ingiusta? Le risposte possono essere le più diverse, a seconda che ci si ponga in una ottica difensiva […]

Articolo - 18 settembre 2013

La riforma della giustizia snobbata da giudici e pm

il Giornale (ed. Milano) Luca Fazzo Sarebbe stato singolare che i magistrati milanesi ieri mattina accorressero in massa ai banchetti, allestiti proprio sotto le loro finestre, dove si raccoglievano le firme per i referendum che puntano – tra l’altro – a ridimensionare il loro potere. Ma fino all’ultimo momento, prima di sbaraccare tavolini e moduli, […]

Articolo - 17 settembre 2013

Monti firma quattro quesiti sulla giustizia

Corriere della Sera Mario Monti, presidente di Scelta Civica, sottoscriverà quattro dei referendum radicali sulla giustizia e quelli sull’abrogazione delle norme in materia di immigrazione clandestina. Lo farà oggi a largo di Torre Argentina, a Roma, insieme a Pietro Ichino, Andrea Mazziotti, Mario Marazziti e altri parlamentari centristi. «Scelta Civica ha da tempo comunicato che […]

Articolo - 17 settembre 2013

“Riformare subito la giustizia italiana”

La stampa «I referendum radicali sulla giustizia, cui ha aderito l’Unione delle Camere penali italiane, sono per noi l’ultima e comunque l’unica occasione per arrivare ad una riforma della giustizia. Se avremo le firme necessarie, saranno i cittadini ad attivare questa riforma attraverso una forte sollecitatone ad agire che la politica, dal momento che i […]

Articolo - 17 settembre 2013

5 giorni di sciopero degli avvocati: «Giustizia nel caos»

Libero Cinque giorni di astensione dalle udienze e da ogni attività giudiziaria contro «l’immobilismo» della politica. Gli avvocati hanno deciso di pro testare contro «la politica» e le sue «inadempienze». L’Unione delle camere penali ha iniziato una mobilitazione che proseguirà fino al 20 settembre. Non solo uno «sciopero», ma, in concomitanza con l’agitazione, gli avvocati […]

Articolo - 17 settembre 2013

Le nostre firme contro lo scempio

Il Tempo Marco Pannella Caro Direttore, caro Gian Marco, grazie davvero per l’inchiesta che hai messo in cantiere sulla "mala-giustizia" italiana; approfitto subito (e coscientemente abuso) dell’opportunità che mi offri per dire ai lettori de "Il Tempo" che abbiamo ancora pochi giorni per firmare i 12 referendum radicali. Qui ne posso elencare solo i titoli: […]

Articolo - 16 settembre 2013

Giustizia, Caldoro firma i referendum

Il Mattino Il presidente della Regione Stefano Caldoro ha firmato i referendum sulla giustizia promossi dai radicali. Ad annunciarlo è stato lo stesso governatore su Twitter. «Napoli dai giovani Pdl a firmare i referendum sulla giustizia». Il governatore ha firmato presso il banchetto dei giovani del Pdl, allestito in piazza Santa Caterina. Con Caldoro c’era […]

Articolo - 16 settembre 2013

I penalisti in sciopero firmano per i referendum

Corriere della Sera Cinque giorni di astensione dalle udienze e da ogni attività giudiziaria, da oggi al 20 settembre prossimi, e, in concomitanza con l’inizio dello sciopero, oggi, una giornata di raccolta firme per i referendum sulla giustizia (promossi dai radicali) che sarà attuata su tutto il territorio nazionale davanti ai palazzi di giustizia. Questa […]

Articolo - 16 settembre 2013

Ecco perché ho firmato tutti i 12 referendum

L’Unità Luigi Manconi  Ha ragione Emanuele Macaluso quando, su l’Unità di ieri, scrive che l’intento di Silvio Berlusconi nel firmare i referendum radicali è quello di !punire la magistratura”. Ma è motivo sufficiente, questo, per non sottoscrivere quei referendum? È da quand’ero piccino che un certo senso comune di sinistra (al quale Macaluso peraltro si […]

Articolo - 6 settembre 2013

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA